Voto maturità 2018: come prendere 100 e lode

Di Daniela De Martino.

Voto maturità 2018: come prendere 100 e lode, i punteggi e i crediti che devi raggiungere. Leggi qui per saperne di più

VOTO MATURITA' 2018 COME PRENDERE 100 E LODE: ECCO TUTTI GLI ATTRIBUTI

Come prendere 100 e lode alla maturità
Come prendere 100 e lode alla maturità — Fonte: istock

Voto maturità 2018: come prendere 100 e lode? Molti studenti saranno già da un po' presi dal conteggio dei propri crediti formativi e staranno facendo ipotesi sui punteggi a cui possono aspirare per la prima , seconda e terza prova. Ma si può fare di meglio: guadagnare la lode!

Infatti per gli studenti più bravi è prevista l'attribuzione della lode in aggiunta al voto finale. Ecco quali sono le condizioni per prendere 100 e lode:

  • Tutti i componenti della commissione d'esame devono essere d'accordo
  • Devi aver preso il massimo del punteggio
  • Il punteggio massimo di 100 lo hai raggiunto senza i 5 punti di bonus
  • Hai conseguito il massimo dei crediti scolastici complessivi (anche qui senza integrazioni)
  • Negli ultimi 3 anni hai preso sempre 8/10 o voti superiori all'otto (compresa la condotta)
  • L'intero consiglio di classe deve essere d'accordo sul tuo credito scolastico annuale (che deve essere sempre il massimo che si può prendere)
  • Devi avere un punteggio massimo anche a tutte le prove d'esame, in accordo con tutti i commissari.

VOTO MATURITA' 2018: COME PRENDERE 100 E LODE SE HAI ABBREVIATO IL CORSO DI STUDI

Se lo studente sta conseguendo la maturità 2018 prima, cioà al secondo anno scolastico (stiamo parlando degli studenti più meritevoli che svolgono l'abbreviazione del corso di studi) quest'ultimo anche può aspirare alla lode. Quindi se sei fra questi brillanti candidati, devi sapere che per prendere anche la lode devi:

  • Avere il consenso di tutta la commissione sull'attribuzione della lode
  • Conseguire il massimo del punteggio senza l'integrazione dei 5 punti
  • Avere il massimo che si può attribuire per il credito scolastico (senza esserci arrivato con integrazioni di punti)
  • Aver preso sempre voti pari a 8/10 o superiori
  • Aver preso il massimo del credito scolastico annuale e del punteggio alle prove d'esame (con il consenso di tutta la commissione)

Siccome c'è un'abbreviazione nel ciclo degli studi, per quanto riguarda il credito relativo all'anno non frequentato, si considera la media dei voti presi nel penultimo anno. Se ti stai chiedendo se la tanto agognata lode apparirà menzionata sul diploma, la risposta è si!