Vassalli, valvassori e valvassini: video spiegazione di 1 minuto

Di Elisa Chiarlitti.

Vassalli, valvassori e valvassini: chi erano, cosa facevano e differenze. Ecco come funzionava questo tipico sistema medievale spiegato @andreaborello in un breve video

VASSALLI, VALVASSORI E VALVASSINI

Chi erano i vassalli, i valvassori e i valvassini? Siamo nel Medioevo e i Re, come Carlo Magno, avevano immense difficoltà a controllare i loro territori ed ecco che nacque l’idea del vassallaggio.

Il sovrano sceglieva alcuni importanti nobili del regno che nominava vassalli, a cui prometteva grandi benefici, come il controllo su ampie porzioni di territorio, detti feudi, in cambio della loro assoluta fedeltà e di un appoggio politico e militare.

A loro volta i vassalli per controllare i feudi investivano alcuni esponenti della bassa nobiltà del titolo di valvassori, questi giuravano fedeltà al vassallo in cambio di terre e di benefici militari.

Infine, anche i valvassori per controllare i loro territori si appoggiavano ai capi villaggio e ai piccoli nobili che prendevano, quindi, il titolo di valvassini.

Grazie a questa catena di giuramenti di fiducia e di appoggio politico e militare il sovrano poteva garantire un efficace controllo sul proprio regno e ottenere un rapido sostegno in caso di crisi.

@studenti.it

ALTRI CONTENUTI SUL MEDIOEVO

GUARDA LE ALTRE MINI LEZIONI DI STORIA