Vaccino per gli studenti: "valutare beneficio individuale"

Di Redazione Studenti.

Vaccino per gli studenti: "valutare beneficio individuale". Con l'apertura alle fasce più giovani, bisogna valutare i benefici. Le parole di Salmaso (AIE)

VACCINO PER STUDENTI

Vaccino per studenti: "valutare beneficio individuale"
Vaccino per studenti: "valutare beneficio individuale" — Fonte: istock

Le vaccinazioni  dovrebbero estendersi a tutte le fasce d'età a partire dal 3 giugno, arrivando quindi a coprire tutti gli studenti e non solo i maturandi, per i quali la campagna vaccinale è già cominciata in molte regioni

Secondo Stefania Salmaso, dell’Associazione italiana di epidemiologia (Aie), sentita dall'Adnkronos Salute "L’estesione ai giovanissimi della campagna vaccinazione è un cambio di prospettiva della campagna vaccinale che va dichiarato e valutato. Nel senso che il beneficio per un ragazzino – che non rischia la terapia intensiva e che ha pochi danni dall’infezione – va quantificato, perché ci deve essere anche un beneficio individuale".

VACCINI PER FASCIA 12-15

Sull'apertura delle vaccinazioni per la fascia 12-15 l'Agenzia europea del farmaco Ema si pronuncerà a breve: “Se l’azienda ha portato dei dati che dimostrano che il vaccino è ugualmente immunogenico nei ragazzi e ugualmente sicuro, come lo è nei giovani adulti, è giusto che l’autorizzazione all’immissione al commercio per questa fascia di età venga concesso“.

Le ultime novità sui vaccini per gli studenti: