Vaccinazione studenti e rientro in classe, scuola a rischio senza vaccini. I giovani sono più a rischio varianti

Di Maria Carola Pisano.

Vaccinazione degli studenti e rientro in classe, riapertura scuole a rischio pe rla variante? Cosa sappiamo finora

VACCINAZIONE DEGLI STUDENTI

Vaccinazione degli studenti: il piano per la riapertura
Vaccinazione degli studenti: il piano per la riapertura — Fonte: getty-images

La variante Delta metterà in crisi la riapertura di settembre? Il rischio c'è, ed è per questo che bisogna proseguire con la campagna di vaccinazione anche per gli adolescenti. Annamaria Staiano, presidente della società di pedriatia, sentita da La Stampa insiste sulla vaccinazione per gli studenti: "Gli adolescenti devono vaccinarsi. Non bisogna dimenticare che la vaccinazione è una misura di sanità pubblica che riguarda tutti e che funzione quante più persone vengono coinvolte. Non è solo una questione individuale. La vaccinazione argina il virus solo se tutti si vaccinano, dunque anche i ragazzi".

Il virologo Pregliasco, su Fanpage, lancia l'allarme sulla riapertura delle scuole a settembre: "Potrebbero esserci problemi, se non vaccineremo i giovani. È chiaro che, ora che è possibile immunizzare i ragazzi dai 12 anni, la vaccinazione servirà non solo ad evitare loro la malattia e garantire che non ci sia assenteismo scolastico, ma anche a scongiurare che siano diffusori dell’infezione". 

RIAPERTURA SCUOLE SETTEMBRE 2021

In Puglia si punta a un rientro in classe a settembre 2021 in completa sicurezza. L’assessore alla Sanità della Regione Puglia, Pierluigi Lopalco, ha assicurato all'ANSA che dal 23 agosto in Puglia sarà garantita la vaccinazione di tutti gli studenti. Per la riapertura delle scuole si delineano intanto le prime linee guida, che confermano quelle utilizzate l'anno scorso: sì all'obbligo delle mascherine e al rispetto del distanziamento