Compiti per le vacanze di Natale: perché non saranno eliminati

Di Maria Carola Pisano.

Compiti a casa per le vacanze di Natale: Bussetti è per la riduzione ma non per l'eliminazione completa

VACANZE DI NATALE: MENO COMPITI A CASA

Meno compiti per le vacanze di Natale
Meno compiti per le vacanze di Natale — Fonte: istock

Inizieranno a breve le vacanze di Natale scolastiche e per tutti gli studenti ci sono buone notizie sul fronte dei compiti a casa. I compiti assegnati per le vacanze di Natale sarebbero troppi e a dirlo è proprio il Ministro dell'Istruzione Marco Bussetti che, durante un incontro con il Garante per l'Infanzia ha invitato insegnanti e scuole ad assegnare meno compiti a casa per le vacanze di Natale, per far godere agli studenti un momento di riposo e la possibilità di stare più in famiglia.

VACANZE DI NATALE 2018: COMPITI A CASA

Una buona notizia per tutti gli studenti di ogni grado d'istruzione che verrà ufficializzata con la pubblicazione di una circolare apposita in cui inviterà le scuole a diminuire i compiti a casa assegnati per le vacanze di Natale. Il Ministro dell'Istruzione ha concluso: "Penso a questi giorni di festività e ai ragazzi e alle famiglie che vogliono trascorrerle insieme". Un invito, quindi, a passare più tempo in famiglia e meno davanti ai libri scolastici durante le vacanze natalizie, momento in cui spesso, gli studenti, si trovano ad affrontare una grande mole di compiti a casa durante gli ultimi giorni utili.

COMPITI A CASA

Dopo l'annuncio del Ministro Bussetti a proposito dei compiti a casa, il Presidente Anief Marcello Pacifico ha commentato prendendo in causa il diritto dei professori di assegnare compiti e valutare i propri studenti. Bussetti ha poi chiarito su Facebook la sua posizione in merito ai compiti a casa durante le vacanze di Natale:

"Nei prossimi giorni le scuole riceveranno i miei auguri di Natale e un invito ai docenti a considerare il bisogno di riposo degli studenti e delle loro famiglie limitando, se possibile, il carico dei compiti durante le vacanze.

Nessuna ingerenza. Ho totale rispetto dell’autonomia delle scuole. Credo che le festività possano essere un’occasione per consentire ai ragazzi di stare con i propri cari, con gli amici, di dedicarsi alla lettura o ai propri hobby, fare movimento, visitare mostre.

Ritrovare il piacere di stare insieme è un bel modo per celebrare il Santo Natale".

L'annuncio di Bussetti ha scatenato diverse polemiche tanto che il Ministro, intervistato da SkyTG24, ha precisato che è contro l'eliminazione totale dei compiti a casa ma che è necessario riflettere sulla quantità. L'idea è che gli studenti possano dedicarsi ad altro, oltre ai compiti a casa, come per esempio la famiglia.

Quali sono i compiti a casa più assegnati per le vacanze di Natale e come svolgerli: