Università, le lauree che ti faranno guadagnare meglio

Di Maria Carola Pisano.

Quali sono le lauree per guadagnare più della media? Ecco i risultati della XX Indagine sulla condizione occupazionale dei laureati AlmaLaurea

LAUREE PER GUADAGNARE DI PIÙ

Fonte: istock

Tra tutti gli elementi che si devono tenere in considerazione per l'importante scelta dell'università, uno di questi potrebbe essere il guadagno. Sappiamo quali sono le lauree migliori per inserirsi con successo nel mondo del lavoro, le lauree più richieste nei prossimi anni e qui vi parleremo delle lauree per guadagnare di più. Passioni e prospettive future non sono tutto: è importante sapere, prima di decidere in quale facoltà studiare, quanto potrà farci guadagnare in futuro il corso di studio da noi scelto.

LAUREE PIÙ PAGATE

Lo stipendio futuro è un elemento da non trascurare nella scelta dell'università. Come evidenziato nella XX Indagine sulla condizione occupazionale dei laureati AlmaLaurea condotta fra i laureati magistrali del 2012 intervistati a cinque anni dal conseguimento del titolo, gli ex studenti di Ingegneria sono quelli se la passano meglio con una media di 1.753 euro mensili netti. Seguono i laureati del gruppo scientifico con 1.668 e del settore chimico farmaceutico con 1.633. Alla base della classifica troviamo, invece, gli ex studenti laureati nei settori: letterario, insegnamento e psicologico rispettivamente con una retribuzione mensile pari a 1.168, 1.127, 1.042 euro. Percorsi, secondo AlmaLaurea, in cui è forte la presenza femminile e in cui il maggior sbocco professionale è rappresentato dall'insegnamento.

Lauree per guadagnare di più: i dati AlmaLaurea sui laureati magistrali del 2012
Lauree per guadagnare di più: i dati AlmaLaurea sui laureati magistrali del 2012 — Fonte: ufficio-stampa

LAUREE PIÙ REDDITIZIE

Non cambia solo il guadagno, cambia anche il tipo di contratto a seconda del corso di studio in cui ci si è laureati. Se per esempio il 75,9% dei laureati in ingegneria è assunto con un contratto a tempo indeterminato, la percentuale è alta anche per i laureati nelle professioni sanitarie (71,4%), per quelli del gruppo chimico-farmacutico ed economico statistico che seguono con circa il 63% degli assunti con contratto a tempo indeterminato.

I laureati con contratto a tempo indeterminato diminuiscono quando si parla di quelli dei gruppi disciplinari di architettura, educazione fisica, del settore giuridico e di quello psicologico, con una quota inferiore al 35%. C'è da ricordare però che, ad esclusione di educazione fisica, sono settori in cui è più diffuso il lavoro autonomo.

ORIENTAMENTO UNIVERSITARIO

Per la scelta dell'università da cosa ti lascerai guidare? Guadagno, lavoro, passioni o attitudini? Se ancora non sai in quale corso di studi iscriverti, consulta le nostre guide e fai i nostri test per l'orientamento:

  • Orientamento universitario
    Test orientamento universitario: quale facoltà scegliere? Fai i test per scegliere l'Università di Studenti.it e scopri per quale indirizzo di studio sei più portato
  • Lauree per trovare lavoro
    Quali sono le migliori lauree per trovare lavoro in futuro? I dati dell'indagine AlmaLaurea sulla condizione occupazionale dei laureati
  • Lauree più richieste nei prossimi anni
    Le lauree più richieste nei prossimi anni: ecco qualche dato sulle prospettive occupazionali del futuro per scegliere l'università
  • Lavori per studenti nel weekend
    Lavori per studenti: le opportunità per lavorare nel fine settimana e conciliare lavoro e studio