Università all’estero: ecco dove non si pagano le tasse

Di Chiara Casalin.

Ci sono università all'estero nelle quali si studia praticamente gratis. Ecco quali sono gli atenei in cui non si pagano le tasse

UNIVERSITÀ ALL'ESTERO SENZA TASSE

Stai pensando di iscrivervi l’università ma purtroppo non hai le risorse economiche per coprire le spese delle tasse universitarie? Forse potresti pensare di frequentare l’università in Germania, dove studiare non costa nulla o quasi. Da alcuni anni, infatti, le università tedesche hanno eliminato le tasse universitarie, ad esclusione di una piccola tassa semestrale che varia dai 150 ai 250 euro a seconda dell’ateneo e che serve a coprire i costi di amministrazione, quelli per le residenze, le mense e le strutture sportive e comunque include un abbonamento semestrale per i trasporti pubblici.

Focus: Tasse universitarie, il calcolo per tutte le regioni

UNIVERSITÀ SENZA TASSE

Una bella differenza quindi rispetto all’Italia, dove le tasse universitarie sono un vero e proprio cruccio per molti e dove le rette annuali per gli studenti delle fasce ISEE più alte possono arrivare anche a 3.000 euro. Da sapere comunque c’è che anche prima dell’abolizione le tasse universitarie degli atenei tedeschi si aggiravano al massimo intorno ai 500 euro a semestre. Fino a quando non sono state eliminate, perché, secondo la senatrice Dorothee Stapelfeldt di Amburgo, sarebbero “socialmente ingiuste”.

Da non perdere: La classifica delle migliori università del mondo

Ma non basta: nei paesi dell'Europa del nord - Austria, Svezia, Finlandia e Danimarca - l'Università è gratuita per i cittadini UE, mentre le tasse sono molto alte per gli altri studenti. Tasse piuttosto basse anche in Francia, dove la quota annuale non arriva a 700 euro.