Università dopo la maturità 2018? Ecco le migliori del mondo

Di Veronica Adriani.

Il nuovo report di QS World University Rankings vede le università italiane in crescita, ma le università straniere restano in vetta. Ecco le migliori

MIGLIORI UNIVERSITÀ QS WORLD UNIVERSITY RANKINGS

Dopo la maturità si apre un bivio: università sì o no? E se sì, quale? Ecco la classifica delle migliori
Dopo la maturità si apre un bivio: università sì o no? E se sì, quale? Ecco la classifica delle migliori — Fonte: istock

Sono moltissimi i maturandi che stanno iniziando a pensare a cosa fare dopo la maturità 2018 e tanti, come sempre, sceglieranno la strada dell'università. Sì, ma quale?

A chiarire le idee agli studenti arriva puntuale la classifica stilata da QS World University Rankings per l'anno 2019 (al link la classifica completa). Anche se i nomi degli atenei di punta tendono a rimanere simili negli anni, con alcune variabili nella posizione della classifica, l'indagine dell'anno corrente riserva alcune sorprese rispetto a quella dell'anno precedente.

QS WORLD UNIVERSITY RANKINGS UNIVERSITÀ ITALIANE

Innanzi tutto una piacevole scoperta: gli atenei italiani crescono in graduatoria. Sono 30 le università italiane che compaiono fra le prime 200 al mondo, alcune perdendo posizioni e altre guadagnandolo. Si conferma il Politecnico di Milano la migliore università italiana al mondo, per il quarto anno consecutivo.

Segue la Scuola Superiore Sant'Anna Pisa, che guadagna la 167a posizione in classifica; altro ateneo toscano al terzo posto: la Scuola Normale Superiore di Pisa guadagna diciassette posizioni, piazzandosi al 175° posto in graduaotira.

MIGLIORI UNIVERSITÀ STRANIERE

Restano in vetta alla classifica le università straniere. QS Quacquarelli Symonds conferma il Massachusetts Institute of Technology (MIT) la migliore università al mondo per il settimo anno consecutivo, superando Harvard, che ha detenuto questo ambito titolo per sei edizioni. 

Gli Stati Uniti mantengono le prime quattro posizioni che restano invariate rispetto alla scorsa edizione, mentre per la prima volta, Oxford (5a) supera Cambrigde (6a) e conquista il primato Europeo. ETH Zurich (7a) ottiene il proprio miglior  posizionamento nella storia del ranking. 

In Asia, la National University of Singapore (11a) e la Nanyang Technological University (12a) sono a un passo dal raggiungere la Top 10, mentre per la prima volta una università cinese, Tsinghua University (17a) entra tra le Top 20 al mondo.

QS World University Rankings migliori università straniere 2019. In giallo la posizione 2019, in blu la 2018
QS World University Rankings migliori università straniere 2019. In giallo la posizione 2019, in blu la 2018 — Fonte: photo-courtesy

CRITERI DI SELEZIONE MIGLIORI UNIVERSITÀ

Ma quali sono i criteri su cui si basa la classifica di QS World University Rankings? Eccoli qui:

  • Academic Reputation: si basa sulle opinioni di 83.877 accademici e ricercatori universitari internazionali ai quali è stato chiesto di indicare le migliori università, escluse quella/e per la quale lavorano. Questo criterio contribuisce per il 40%.

  • Employer Reputation: si basa sulle opinioni di 42.862 datori di lavoro, responsabili delle risorse umane e manager ai quali è stato chiesto di indicare le università che producono i migliori laureati, secondo la propria esperienza. Questo criterio contribuisce per il 10%.

  • Faculty/Student Ratio: misura la quantità di docenti rispetto al numero di studenti. Questo criterio contribuisce per il 20% al risultato finale.

  • Citations per Faculty: misura la quantità di citazioni nelle pubblicazioni scientifiche indicizzate dalla banca dati bibliometrica Scopus/Elsevier rispetto al numero di docenti e ricercatori, per il periodo 2012-2017. Questo criterio contribuisce al 20% sulla classifica finale.