Come fare una buona interrogazione

Di Valentina Vacca.

Ansia da interrogazione? Ecco i rimedi per fare una buona interrogazione e affrontarla con il piede giusto

COME ANDARE BENE A UN'INTERROGAZIONE

Come fare una buona interrogazione
Come fare una buona interrogazione — Fonte: istock

L'interrogazione è un po' lo spauracchio degli studenti di tutte le età e di tutte le classi. Ogni volta che si aspetta che il professore interroghi tremiamo all'idea di essere i prossimi a essere interrogati: soprattutto quando non abbiamo studiato! Cosa ci prende? Sudiamo freddo e sentiamo il cuore battere forte: può essere quindi ansia da interrogazione. Qui troverete i rimedi per combatterla e per arrivare a fare una buona interrogazione, sia che si tratti di un'interrogazione classica o dell'orale della maturità.

La regola numero uno ovviamente è studiare e andarci preparati, magari preparandosi qualche approfondimento da giocarsi come asso nella manica per lasciare il prof a bocca aperta. Ma se l'ansia da interrogazione non vuole proprio andarsene, come si può fare per sconfiggerla?

Come fare una mappa concettuale

Consigli per fare una buona interrogazione
Consigli per fare una buona interrogazione

COME FARE UNA BUONA INTERROGAZIONE: 5 CONSIGLI PER L'AUTOSTIMA - L'ansia da interrogazione a volte è sinonimo di scarsa autostima, che non può che nuocere davanti ai professori, soprattutto durante la prova orale dell'esame di maturità, quando ad esaminare lo studente non è un professore solo, ma un'intera commissione. Per questo motivo prima delle interrogazioni e degli esami è bene fare un lavoro su stessi finalizzato ad accrescere l'autostima, in modo tale da apparire davanti ai professori sicuri e, ci azzardiamo a dirlo, "invincibili".

Volete scoprire come diventare più sicuri di voi stessi e fare una bella esposizione davanti ai professori durante le interrogazioni? Ecco, nella gallery qui sotto, 5 consigli per accrescere la vostra autostima in vista delle interrogazioni e dell'esame orale di maturità!