Ugo Foscolo e la critica all'episodio di Paolo e Francesca

Di Redazione Studenti.

La critica di Ugo Foscolo al canto V dell'Inferno, ovvero il canto di Paolo e Francesca. Sull'episodio dei due innamorati raccontato da Dante, Foscolo espone cinque concetti. Ecco quali.

Paolo e Francesca, il canto V dell'Inferno secondo Ugo Foscolo

Paolo e Francesca
Paolo e Francesca — Fonte: getty-images

Ugo Foscolo fece notare che con Paolo e Francesca per la prima volta Dante ricorda un personaggio a lui contemporaneo.

Ed inoltre è la prima volta che Dante parla con un dannato vero e proprio (escludiamo i poeti che incontra nel Limbo).

Sull’episodio di Paolo e Francesca Foscolo presenta cinque concetti fondamentali:

  1. Nel canto V dell'Inferno la passione assume un carattere di onnipotenza, libera da ogni discorso moralistico.

  2. Il poeta attribuisce qualità eroiche all’amore di Francesca e così, nonostante sia dannata, la donna si considera degna di rivolgere preghiere e lacrime a Dio.

  3. Tra i due innamorati, Dante fa parlare Francesca perché la passione femminile si mostra in modo più tragico rispetto alla passione maschile. Inoltre, se Paolo avesse parlato, avrebbe potuto provocare:

    - Un raffreddamento della scena;
    - Sarebbe potuto passare per vigliacco infamando la donna;
    - Ottenere disprezzo lamentandosi;
    - Discolparsi e quindi passare per ipocrita;

    E, ciononostante, il pianto disperato di Paolo è molto più efficace di 1000 sue parole e rendono molto di più la tragicità del sentimento e della vicenda dei due innamorati.

  4. Sullo svenimento di Dante a chiusura del canto, Foscolo espone la teoria più seguita ovvero quella teologica secondo la quale il poeta sarebbe stato colto da rimorso per avere peccato sensualmente, travolto da quella che era stata la sua esperienza personale. Tuttavia Dante espone anche la teoria di coloro che, liberandosi da discorsi moralistici, vedono nel ricordo del suo amore innocente verso Beatrice, la causa di tanta pietà e passione.

  5. Il primo e vero protagonista della Divina Commedia è Dante stesso il quale lega la storia del suo viaggio alla sua lotta per un mondo migliore.

Approfondimenti

Video | Canto V Inferno di Dante: spiegazione e analisi