Trovare e ottenere una borsa di studio: consigli e suggerimenti per la ricerca

Vuoi ottenere una borsa di studio? Ti sveliamo come cercarla e trovarla, finanziando i tuoi studi con possibilità sia in Italia che all'estero

Trovare e ottenere una borsa di studio: consigli e suggerimenti per la ricerca
getty-images

Trovare e ottenere una borsa di studio: consigli e suggerimenti per la ricerca

Fonte: getty-images

La borsa di studio rappresenta un aiuto economico che viene riservato agli studenti che vogliono proseguire gli studi, ma non ne hanno le possibilità. Il finanziamento dunque sarà utile per sostenere le spese affrontate nel corso del percorso accademico e viene assegnato tramite dei bandi annuali.

La domanda per richiedere la borsa di studio va presentata ogni anno ed è importante rispettare tutti i requisiti. Le scadenze indicate sono tassative e improrogabili, per questo è importante seguirle. Per questo motivo è essenziale avere una panoramica completa delle borse di studio a disposizione.

Cos'è davvero una borsa di studio?

Come abbiamo già accennato, la borsa di studio è un aiuto economico che va a supportare quello che è un investimento fondamentale per il futuro: proseguire gli studi dopo la maturità. Non tutti infatti riescono a sostenere i costi che riguardano libri, affitto (per i fuorisede), libri e trasporti.

Si tratta di spese essenziali che possono raggiungere cifre anche elevate, cosa che può impedire agli studenti universitari di poter realizzare il proprio sogno e trovare il lavoro ideale. Per fortuna esistono a disposizione degli studenti tantissime borse di studio con importi differenti, assegnate sia per reddito che per merito.

Cosa serve per ottenere una borsa di studio?

Per ottenerle vengono presi in considerazione:

  • la certificazione della condizione economica della famiglia d’appartenenza (ISEE);
  • il Comune di residenza dello studente (pendolare, fuorisede o in sede);
  • il numero dei CFU (crediti universitari) ottenuti ogni anno.

La certificazione ISEE può essere ottenuta presentando la DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica). Questa dichiarazione può essere fatta autonomamente sul sito INPS oppure rivolgendosi ai CAF (Centro Assistenza Fiscale), che svolgono il servizio di consulenza e compilazione. 

Come si richiede una borsa di studio?

Per richiedere la borsa di studio è necessario accedere a specifici siti: a bandire i contributi sono fondazioni, ministeri, ma anche soprattutto gli Enti Regionali al Diritto allo Studio, che generalmente pubblicano (a cadenza annuale) tutte le informazioni. Ecco un piccolo elenco:

Attenzione, l'assenza di alcune Regioni non implica che l'area sia prima di opportunità. Per esempio, in Abruzzo l'ente del diritto allo studio ha sede provinciale (sono consultabili ADSU Chieti e Pescara, ADSU L'Aquila e Adsu Teramo), così come accade in Sardegna (Ersu Cagliari ed Ersu Sassari) e in Veneto (dove si possono consultare ESU Venezia, ESU Verona ed ESU Padova).

Lo stesso vale in Sicilia, anche se nel caso di quest'ultima esiste un sito web che raccoglie le singole sezioni. In Trentino, invece, occorre consultare sia i siti web delle varie province (tra cui quella Autonoma di Bolzano) che quelle degli Atenei regionali. In generale, comunque, consultare i bandi degli Atenei e le apposite sezioni è sempre un'ottima idea. Ogni istituto apre dei bandi di concorso/bandi di selezione che è fondamentale leggere in ogni loro parte, per essere sicuri di presentare tutta la documentazione richiesta.

Cos'è un bando di concorso per la borsa di studio?

Il bando di concorso è un documento, un atto amministrativo generale che informa della possibilità di ottenere, per selezione o merito, la borsa di studio. Il bando è pubblico e contiene tutti i requisiti necessari per partecipare. In più, disciplina e scandisce i vari momenti dell'assegnazione, dell'erogazione e della fruizione della borsa di studio.

È generalmente formato da una parte informativa e da un sezione composta da una o più moduli. Attenzione a compilare ogni campo del/dei moduli: informazioni personali, reddito, media e dati bancari. Compila il bando in ogni parte inserendo il valore corrente ISEE e i tuoi dati. Ricordati di compilare la domanda per la borsa di studio ogni anno, rispettando tutte le scadenze.

Le scadenze per le borse di studio

Ogni ente, fondazione, ministero o istituto ha delle scadenze diverse, ma in linea generale i bandi vengono pubblicati tra giugno e settembre e le graduatorie escono tra settembre e novembre. I tempi cambiano anche in base alla tipologia di bando: le graduatorie per accedere alle borse di studio per i servizi d'alloggio, per esempio, escono prima per consentire agli studenti di organizzarsi al meglio.

Come individuare la corretta borsa di studio

Come abbiamo accennato in precedenza, i siti web e gli enti che bandiscono le borse di studio sono tanti e tutti diversi e possono rispondere a diverse esigenze. Il sito web dell'Andisu - Associazione Nazionale degli Organismi per il diritto allo Studio ne presenta un elenco sempre aggiornato, ma possiamo farvi anche degli altri esempi. 

Per esempio, per chi sogna di studiare all’estero sul sito della Farnesina è disponibile una lista delle borse di studio per gli studenti che vogliono fare quest’esperienza. Si tratta di borse di studio che vengono erogate dallo Stato Italiano per finanziare gli studi all’estero. Le borse di studio possono essere a copertura parziale o totale e sono destinate a studenti delle superiori che vogliono seguire all’estero l’Università e neolaureati che vorrebbero frequentare all’estero un Master.

Vanno poi prese in considerazione le borse di studio offerte da fondazioni, enti privati e aziende. Gli studenti hanno la possibilità di beneficiare di questi fondi per pagare l’affitto, le tasse, i libri oppure gli strumenti informatici. Le borse di studio possono coprire i costi relativi ad una laurea triennale o magistrale, ad un master o alla stesura della tesi.

Per ottenere una borsa di studio che viene offerta da un’azienda o una fondazione è essenziale essere studenti talentuosi e con idee interessanti. Ogni bando di concorso ha differenti requisiti ed è rivolto a studenti di diversi campi di studio.

Ad esempio Il Fondo per Studenti Italiani finanzia gli studenti italiani che si sono laureati a pieni voti e che vogliono proseguire gli studi negli Stati Uniti. Pure l’Unesco ogni anno mette a disposizione numerose borse con un importo diverso e premi per gli studenti meritevoli che hanno presentato una tesi di laurea in un campo specifico di ricerca.

Gli studenti meritevoli e figli di dipendenti pubblici e statali che sono iscritti al Fondo Credito invece possono fare richiesta per una borsa di studio INPDAP.

I bandi di concorso e le borse di studio sono varie, rivolte sia a studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado che a studenti universitari.

Le borse di studio per gli anni successivi al primo

Per quanto riguarda gli anni successivi al primo, inoltre, gli studenti dovranno presentare una nuova certificazione ISEE e dimostrare di essere in possesso dei vari requisiti di merito. Solitamente per gli studenti di lauree triennali vengono richiesti 25 CFU prima dell’inizio del secondo anno, 80 CFU entro la fine del secondo anno e 135 CFU nell’ultimo semestre.

I crediti ovviamente possono variare in base all’ente erogatore della borsa di studio oppure alla Regione.  Per maggiori informazioni visita il sito della tua Università oppure contatta il servizio per il diritto allo studio.

I migliori motori di ricerca per borse di studio

Online si possono trovare degli utili motori di ricerca per trovare borse di studio. Bruxelles, ad esempio, mette a disposizione una piattaforma online che consente di visualizzare i possibili finanziamenti, esplorando numerose facoltà e Paesi europei.

Sul portale European funding guide si possono trovare più di 12.320 opportunità di finanziamento per gli studenti europei. La ricerca si può fare per Paese, livello di studio universitario e facoltà, offrendo una panoramica ottimale per individuare la soluzione adatta.

Il Scholarship Portal invece contiene una banca dati con più di un migliaio di borse a disposizione in tutti i Paesi europei e non. Per farlo basta selezionare il proprio Paese di provenienza, quello in cui vorresti studiare e il livello di studi.

Study in EU invece fornisce informazioni per trovare borse di studio per studenti internazionali, indirizzando verso siti web dei ministeri dell’istruzione e dell’università. La Germania, ad esempio, mette a disposizione dei finanziamenti tramite il DAAD, mentre il Regno Unito offre borse di studio Chevening.

Leggi altri contenuti sulle borse di studio

Ecco per voi altri articoli utili relativi alle città universitarie italiane. Troverete tante informazioni utili, che vi aiuteranno a fare una scelta ponderata e a trovare la borsa di studio giusta.

Un consiglio in più