Tributarista e fiscalista: cosa studiano, chi sono e cosa fanno queste figure professionali

Specializzati in ambito legale ed economico, tributarista e fiscalista assistono il cliente sotto molteplici punti di vista: ecco come formarsi

Tributarista e fiscalista: cosa studiano, chi sono e cosa fanno queste figure professionali
getty-images

Alla scoperta delle professioni di tributarista e fiscalista

Fonte: getty-images

Dopo aver conseguito una laurea in ambito economico o esserti iscritto ad una laurea in giurisprudenza, tra le possibilità professionali ci sono quelle di ricoprire ruoli di tributarista e fiscalista. Le due figure professionali, sempre più richieste, si occupano di dinamiche strettamente collegate alle finanze aziendali o di privati.

La loro expertise non si limita alla semplice applicazione di leggi e regolamenti ma si estende alla pianificazione strategica e alla difesa dei diritti dei contribuenti, aspetti fondamentali in un contesto economico sempre più globalizzato e competitivo. Se sei attratto dal mondo della fiscalità e sei curioso di sapere come queste professioni possano influenzare il successo economico e finanziario di individui e imprese, sei nel posto giusto per approfondire il tema. 

Tributarista e fiscalista: di cosa si occupano?

I tributaristi e i fiscalisti sono professionisti esperti in materia di tasse e imposte, che operano nell'ambito della consulenza fiscale sia per le aziende che per i privati; si occupano di interpretare le leggi tributarie, di pianificare le strategie fiscali più efficienti e di assistere i clienti in caso di contenziosi con l'amministrazione finanziaria.

La gamma di servizi offerti da tributaristi e fiscalisti è variegata e comprende consulti su questioni tributarie, programmazione fiscale per minimizzare legalmente il carico tributario, assistenza nella preparazione e presentazione delle dichiarazioni dei redditi e la difesa dei contribuenti qualora fosse necessario.

Entrambi sono professionisti specializzati nel campo delle leggi e delle normative fiscali. Sebbene i loro ruoli si sovrappongano in molte aree, ci sono delle specificità che caratterizzano ciascuna professione.

Chi è il tributarista?

Il tributarista è un professionita specializzato nel diritto tributario e si concentra principalmente sull'interpretazione e l'applicazione delle norme che regolano i tributi, offrendo consulenza e assistenza legale in materia fiscale. Spesso opera all'interno di studi legali, aziende di consulenza fiscale o enti pubblici.

Iscriviti al canale Whatsapp di Studenti.it per ricevere gli aggiornamenti in tempo reale sulle news che riguardano la scuola, i giovani e tutte le opportunità come borse di studio e bonus. VAI QUI (ricorda di abilitare le notifiche).

Cosa studia il tributarista?

Gli studi del tributarista richiedono un approfondimento in diverse aree, dall'economia e gestione delle imprese al diritto tributario, civile e commerciale, senza trascurare elementi di statistica e matematica finanziaria.

Il mix di conoscenze aiuta ad interpretare correttamente le norme e a prendere decisioni informate sul piano fiscale; la sua educazione si realizza attraverso Corsi di laurea in Economia o Corsi di Laurea in Giurisprudenza, nonché tramite master post-laurea specifici e continui aggiornamenti professionali.

Oltre alla formazione teorica, l'esperienza pratica gioca un ruolo fondamentale nello sviluppo delle competenze necessarie: solitamente viene acquisita attraverso tirocini o collaborazioni in studi legali, aziende di consulenza fiscale, enti pubblici o dipartimenti finanziari di grandi aziende. 

Cosa fa il tributarista?

Il primo caso coincide con un avvocato specializzato in diritto tributario, che si concentra sull'interpretazione delle leggi fiscali, sulla risoluzione delle controversie tributarie e sulla rappresentanza dei clienti di fronte alle autorità fiscali e in tribunale: tra i suoi servizi ci sono quelli di consulenza su come le leggi fiscali si applichino alle situazioni individuali o aziendali, assistendo nella preparazione e nella revisione delle dichiarazioni dei redditi per assicurare la conformità con le normative vigenti.

In aggiunta può rappresentare i clienti in caso di contenziosi con l'amministrazione fiscale, inclusi appelli e negoziazioni per risolvere dispute su valutazioni e sanzioni fiscali.

Chi è il fiscalista?

Il fiscalista ha, rispetto al tributarista, una formazione più incentrata sugli aspetti contabili e gestionali della fiscalità. Sebbene anch'egli si occupi di normative fiscali, la sua expertise si estende alla pianificazione fiscale, alla gestione delle dichiarazioni dei redditi e alla consulenza su questioni come l'IVA, le imposte dirette e indirette, e le agevolazioni fiscali.

Solitamente svolge la propria attività come libero professionista, in aziende di consulenza fiscale o nei dipartimenti finanziari delle imprese.

Cosa studia il fiscalista?

La base della formazione per diventare  fiscalista inizia spesso con un percorso di studi universitari in ambito economico, giuridico o in scienze delle finanze. Un laureato in Giurisprudenza, Economia o in Scienze dell'Amministrazione e della Gestione può decidere di specializzarsi in consulenza fiscale attraverso master di secondo livello o corsi di specializzazione post-laurea.

Anche nel caso del fiscalista è essenziale la pratica: stage e occasioni specializzanti aiutano ad affrontare casi concreti, di apprendere strategie di pianificazione fiscale e di gestire le relazioni con le autorità fiscali e con i clienti guidati da un mentore.

Cosa fa il fiscalista?

Il fiscalista è più verticalizzato su economia, ragioneria e diritto. Si occupa principalmente di consulenza e pianificazione fiscale per ottimizzare il carico fiscale dei clienti secondo le leggi vigenti.

La lista delle attività svolte include la pianificazione di strategie fiscali a lungo termine per aziende e privati, la consulenza su questioni specifiche come la strutturazione fiscale delle operazioni aziendali, fusioni, acquisizioni, e la gestione del patrimonio; lavora a stretto contatto con i clienti per sviluppare piani efficaci che minimizzino legalmente le passività fiscali attraverso l'utilizzo di detrazioni, agevolazioni e incentivi disponibili.

Differenze tra tributarista e fiscalista

Nonostante condividano un campo d'azione comune legato alla fiscalità e alle tasse, le figure si distinguono per la loro formazione e per le specificità del loro lavoro. Il tributarista, con una solida base giuridica, è prevalentemente concentrato sugli aspetti legali dei tributi, risultando particolarmente indicato per affrontare contenziosi tributari e interpretazioni delle normative fiscali.

Il fiscalista invece, grazie alla formazione che spazia dalla contabilità alla gestione aziendale, si occupa di aspetti più ampi della consulenza fiscale, inclusa la pianificazione tributaria e l'ottimizzazione fiscale attraverso la gestione contabile e finanziaria. La distinzione riflette la complementarità delle loro competenze nel fornire un servizio completo nel campo della fiscalità.

Entrambi hanno un ruolo rilevante nell'aiutare i propri a comprendere le complessità del sistema fiscale, fornendo servizi che vanno dalla consulenza alla pianificazione, dalla conformità alla rappresentanza legale in caso di litigi. Il loro scopo è assicurare che gli assistiti rispettino le leggi fiscali e siano adeguatamente protetti, conoscendo diritti e doveri, pianificando in modo strategico la gestione del patrimonio e massimizzando i possibili profitti.

Altri contenuti su tributarista e fiscalista

Un consiglio in più