Traduzione dei Carmi, Catullo, Versione di Latino, Flavi

Di Redazione Studenti.

Traduzione in italiano del testo originale in latino, parte Flavi, dell'opera Carmi di Catullo

CARMI: TRADUZIONE DELLA PARTE FLAVI

Flavio, le tue delizie a Catullo, se non fossero sgarbate ed ineleganti, vorresti dirle né potresti tacere .Proprio non so che di febbricitantebaldracca ami: ci si vergogna a confessarlo. Che tu, in notti non vedove, scopilo grida la camera per nulla tacita, fragrante di ghirlande e olivo estivo, pure il cuscino anche e questo e quellostrofinìo, e lo scricchiolìò ed il dondolìoagitato del letto tremolante. Su tali cose prevale il nulla tacere. Perché? Non mostreresti fianchi così fottuti, se tu non facessi un che di sconcezze. Perciò, qualsiasi cosa abbia di buono e di male, diccelo. Voglio te ed i tuoi amoricon garbato verso gridare al cielo.