Traduzione dei Carmi, Catullo, Versione di Latino, Alphene

Di Redazione Studenti.

Traduzione in italiano del testo originale in latino, parte Alphene, dell'opera Carmi di Catullo

CARMI: TRADUZIONE DELLA PARTE ALPHENE

Alfeno immemore e falso per tutti gli amici,per nula hai più compassione, crudele, del tuo dolce amico?Non esiti più a tradirmi, né ad ingannarmi, perfido?Neppure ai celesti piacciono i fatti empi di uomini bugiardi.Questo lo trascuri e lasci me misero nei mali.Ahimè che posson far, dimmi, gli uomini o in chi aver fiducia?Proprio tu certo mi consigliavi a buttar l'anima, iniquo, trascinandomi nell'amore, come se tutto fosse sicuro per me.Adesso tu ti ritrai e lasci che i tuoi detti e tutte le azionii venti le trasportino vane e le aeree nebbie.Se tu ti sei dimenticato, lo ricordano però gli dei, lo ricorda Fede,che più tardi farà sì che ti penta della tua azione.