Traduzione De natura deorum, Cicerone, Versione di Latino, Libro 01; 114

Di Redazione Studenti.

Traduzione in italiano del testo originale in latino del Libro 01, paragrafo 114 dell'opera De natura deorum di Cicerone

DE NATURA DEORUM: TRADUZIONE DEL LIBRO 01; PARAGRAFO 114

XLI [114] "Ma non soffrono alcun dolore". Ma è sufficiente ciò a giustificare quella loro vita dotata d'ogni bene e perfettamente felice? " La divinità - mi si dice - pensa di essere eternamente felice non avendo alcun’altra cosa di cui preoccuparsi ". Ma tu raffigura con l'immaginazione un dio che per tutta l'eternità non formuli alcun altro pensiero se non questo: " lo sto bene Io sono felice "! Non vedo neppure come a codesto dio felice non possa sopravvenire il timore della morte dal momento che è incessantemente colpito ed agitato da un diuturno incontro di atomi e da lui si dipartono ad ogni istante delle immagini. Così il vostro dio non è felice né eterno.