Traduzione De Inventione, Cicerone, Versione di Latino, Libro 02; 71-80

Di Redazione Studenti.

Traduzione in italiano del testo originale in latino del Libro 02; paragrafi 71-80 dell'opera De Inventione di Marco Tullio Cicerone

DE INVENTIONE: TRADUZIONE DEL LIBRO 02; PARAGRAFI 71-80

[71] Per ciò che concerne i luoghi comuni, se ne potranno dedurre molti e efficaci sia dalla causa stessa, se questa dà motivi atti a provocare sdegno o compassione, sia dallutilità e dalla natura del diritto; e dovranno essere usati, se sarà manifesto che limportanza della causa lo pretende. Prendiamo in considerazione ora la parte assuntiva del genere giuridiziale. Si definisce quindi assuntiva quando il fatto non trova motivo di giustificazione in se stesso, e viene difeso con laggiunta di un argomento estraneo alla causa. Ne fanno parte quattro tipi: la comparazione, la relazione del crimine, la rimozione del crimine, e la concessione. [72] La comparazione si ha quando un fatto che non si può sostenere da solo, è giustificato dallo scopo per cui è stato fatto. Eccone un esempio: un generale era assediato dai nemici, dai quali non si poteva fuggire in nessun modo, allora si accordò con loro di abbandonare i bagagli, pur di liberare i soldati; e così fece: dopo aver abbandonato armi e bagagli, trasse in salvo i suoi soldati contro ogni speranza. accusato di lesa maestà. In tale caso si ha lo stato di causa definitivo. Ma, approfondiamo il punto in questione. [73] Laccusa è la seguente: Non avrebbe dovuto abbandonare armi e bagagli. La difesa: Doveva farlo. Il punto controverso: doveva farlo o meno? La ragione della difesa è la seguente: Ma i soldati sarebbero tutti quanti morti. La confutazione si attua sia attraverso questa prima congettura: Non sarebbero morti, sia attraverso una seconda congettura: Non è per tale motivo che tu ti sei comportato in questo modo [poiché il punto è questo: sarebbero morti? E: Avrebbero agito per tale motivo?] O con la comparazione, cioè con lalternativa, che è quella che si adatta alla nostra situazione: Ma sarebbe stato meglio perdere i soldati invece di dare ai nemici armi e bagagli.

Da ciò si trae il punto che deve essere giudicato: Poiché tutti i soldati sarebbero morti, se non si fosse arrivati a questo accordo, bisognava preferire di perdere i soldati o accettare questa condizione? [74] Questo genere di causa deve essere trattato con luso di luoghi specifici, ma devono essere applicati anche il metodo e le norme degli altri stati di causa; e si tenterà soprattutto, utilizzando le congetture, di non rendere valida lalternativa contrapposta dagli accusati al loro capo di accusa. Ciò si potrà verificare sia affermando che la conseguenza non sarebbe accaduta per i difensori, invece, per forza sarebbe occorsa, se non si fosse avverato ciò per cui vengono giudicati-; sia dimostrando che i fatti si sono succeduti diversamente e per un altro motivo diverso da quello che verrà indicato dallaccusato. La conferma e, per gli avversari, la confutazione, su tale punto, saranno desumibili dallo stato di causa congetturale. Ma se laccusato sarà chiamato in giudizio con un preciso capo di accusa come in questa causa viene accusato infatti di lesa maestà- dovremo utilizzare lo stato di causa definitivo con le norme relative. In tale genere di causa, quindi succede solitamente che si utilizzi sia lo stato congetturale che quello definitivo. Se poi si aggiungerà qualche altro stato, dovranno essere applicate al caso, con un procedimento uguale, le norme di questo. Infatti laccusatore deve cercare in tutti i modi di infirmare, con il più grande numero di argomentazioni, il fato stesso per il quale limputato ritiene di dover ottenere il perdono. Ora questo risultato è facile da avere, se egli cercherà di contestare il fatto con luso del maggior numero possibile di stati di causa. [75] La comparazione daltra parte, considerata per se stessa, indipendentemente dagli altri tipi di controversia, sarà importante se si renderà manifesto che il secondo termine di paragone o non è stato per nulla onesto e utile o necessario, o non è stato tanto utile, onesto o necessario.
Inoltre laccusatore deve essere in grado di saper distinguere bene loggetto della sua accusa da quello che è proposto dal difensore come alternativa. E riuscirà a fare ciò dimostrando che non accade di solito che si agisca in questo modo, che non si deve né sussiste qualche motivo per agire in un certo modo in vista di unaltra cosa, come, per esempio, dare ai nemici, pur di ottenere la salvezza dei soldati, le armi che sono state date loro per la loro salvezza. Dopo, dovremo confrontare il danno arrecato e il beneficio ottenuto e, generalmente, contrapporre loggetto dellaccusa a ciò che il difensore loda come fatto bene, e di cui afferma la necessità, evidenziando linconsistenza di questo vantaggio, e ampliando, al contrario, la dimensione del danno. Questo potrà essere effettuato se saremo in grado di dimostrare che la soluzione evitata dallaccusato era più onesta, più utile e più necessaria di quella che lui ha praticato. [76] Il senso e la natura di ciò che è onesto, utile e necessario verranno trattati nella precettistica del genere deliberativo. Poi sarà necessario esporre il punto di questa alternati va che deve essere giudicato, come se facesse parte di una causa deliberativa, e verrà trattato con le norme del genere deliberativo. Crediamo che il punto che deve essere giudicato sia quello che abbiamo proposto, cioè se fosse da preferirsi poiché tutti i soldati sarebbero dovuti morire, se non si fosse arrivati a questaccordo- che i soldati morissero o si stringesse un accordo? Questa questione sarà trattabile secondo i luoghi del genere deliberativo, come se fosse un argomento da dibattere. Il difensore imposterà la sua difesa partendo dagli stessi stati in quei punti in cui laccusato si sarà appellato a altri stati di causa; per ciò che concerne gli altri luoghi che deriveranno dalla stessa comparazione, li tratterà antiteticamente a ciò che avrà affermato laccusatore.
[77] Luoghi comuni delle due parti saranno questi: laccusatore andrà contro chi affermi di aver commesso unazione vergognosa o inutile, o entrambe le cose, e tenti nonostante ciò di difendersi; è e lo farà evidenziando, sdegnato, il carattere inutile e turpe dellazione]; il difensore, da parte sua, affermerà che non sarà necessario credere che qualche azione sia inutile o vergognosa o, al contrario, utile o onesta, se non si capisce con quale scopo, in quali circostanze, per quali motivi si sia agito: e questo luogo possiede una tale portata che, se viene trattato in modo giusto, può, in tale causa, avere importanza per comprendere; un secondo luogo è quello con cui, utilizzando una grande amplificazione, si evidenzia limportanza del beneficio avuto mediante lutilità, lonestà o la necessità dellazione che è stata compiuta. [78] Un terzo luogo consiste nel presentare ai giudici il fato che è stato descritto così efficacemente in modo da far ritenere loro che si sarebbero comportati così anche loro se quella situazione, quel motivo di agire, si fossero presentati loro nella stessa circostanza. La relazione del crimine si ha quando limputato, dopo aver ammesso ciò di cui è stato accusato, afferma di avere agito secondo la giustizia, per essere stato spronato dalla colpa di un altro. Ecco un esempio: Orazio, dopo aver ucciso i tre Curiazi e perso i suoi du fratelli, fece ritorno a casa da vincitore. Comprese che sua sorella non si era per nulla rattristata dalla morte dei fratelli, mentre al contrario invocava ogni tanto, tra i gemiti e i lamenti, il nome di un Curiazio, suo fidanzato. Stimando poco degno questo atteggiamento, uccise la giovane. [79] Eaccusato. Laccusa è questa: non avevi il diritto di uccidere tua sorella. La difesa: Avevo il diritto di ucciderla.
Il punto controverso: Aveva il diritto di ucciderla? La ragione della difesa: Lei piangeva la morte dei nemici e era indifferente a quella dei fratelli; non tollerava bene la mia vittoria e quella del popolo romano e del fratello. La confutazione: Tuttavia non doveva essere uccisa dal fratello, senza essere stata condannata. Da ciò nasce il punto che deve essere giudicato: Poiché Orazia rimaneva indifferente alla morte dei fratelli, mentre al contrario piangeva quella dei nemici, senza condividere la gioia per la vittoria del popolo romano e del fratello, doveva per questo essere uccisa dal fratello prima di venire condannata? In questo genere di causa bisognerà innanzitutto usare ciò che possono offrire gli altri stati di causa, come abbiamo affermato nella comparazione; poi, se sarà possibile, difendere, attraverso qualche stato di causa, la persona sulla quale vorremo far ricadere la colpa. [80] Inoltre, evidenziare che la colpa imputata dallaccusato a un altro è meno grave di quella che egli stesso ha commesso; dopo ciò è necessario utilizzare lo stato declinatorio, e mostrare da parte di chi, attraverso chi, in che modo e in che tempo sarebbe stato giusto agire, giudicare o decidere riguardo al fatto; e, allo stesso tempo, dimostrare che non era proponibile la pena prima della discussione della causa. Sarà necessario quindi citare le leggi e le sentenze dei tribunali che avrebbero potuto far pagare, con un processo secondo il rito, la colpa che laccusato ha deciso di scontare di propria volontà. Poi, si affermerà che non si deve prestare attenzione allaccusa fatta contro colui che lo stesso accusatore non ha voluto sottoporre a processo, e si deve stimare come non fatto ciò che non è stato giudicato