Traduzione Ad Attico, Cicerone, Versione di Latino, Libro 07; 10

Di Redazione Studenti.

Traduzione in italiano del testo originale in Latino del Libro 07; paragrafo 10 dell'opera Epistulae ad Atticum di Cicerone

AD ATTICO: TRADUZIONE DEL LIBRO 07; PARAGRAFO 10

Ho preso la risoluzione improvvisa di lasciare la città prima dell'alba, in maniera da evitare sguardi indiscreti o chiacchiere, specie per la presenza dei littori con le corone di alloro. Per il resto, diavolo, non so che fare né per il presente né per l'immediato futuro: a tal punto sono sconvolto dall'impulsività e dalla pazzia acuta di questa mia decisione. E che consiglio dovrei dare a te, da cui io stesso mi aspetto di essere consigliato? Quali siano stati e quali siano ora i piani di Pompeo, non lo so: sta ancora chiuso nelle sue fortificazioni in preda allo stupore. Se dovesse attestarsi in Italia, saremo tutti con lui; se invece dovesse ritirarsi, sarà tutto da decidere. Finora è certo che la sua politica, a meno che io non abbia perso la ragione, è stata un susseguirsi continuo di sciocchezze e di imprudenze. Quanto a te, per piacere, scrivimi spesso, fosse anche per dirmi la prima cosa che ti passa per la testa.