Seconda prova 2018: consigli e previsioni per la versione di Greco dalla grecista Andrea Marcolongo

Di Marta Ferrucci.

Traccia seconda prova 2018 al Classico: quest'anno è uscito Greco. Chi meglio di lei, la grecista Andrea Marcolongo, può fornire consigli e previsioni sulla versione che verrà?

TRACCE SECONDA PROVA 2018: LA VERSIONE DI GRECO SECONDO ANDREA MARCOLONGO

Se il suo esame di maturità fosse un film sarebbe La forma dell’acqua, se fosse una canzone sarebbe Notte prima degli esami. Andrea Marcolongo è una grecista, appassionata di classici e autrice dei libri La lingua geniale (2016) e La misura eroica (2017). In questi ultimi mesi sta girando per le scuole di tutta Italia per promuovere il suo ultimo libro e anche noi l'abbiamo incontrata.

Andrea Marcolongo ed i consigli per la versione di Greco 2018
Andrea Marcolongo ed i consigli per la versione di Greco 2018 — Fonte: istock

A chi le chiede in che modo i classici possono aiutare nella quotidianità della vita risponde che “il mito è qualcosa che non è mai accaduto ma che sempre succede. Raccontano storie universali che viviamo tutti e in cui tutti possiamo riconoscerci. Il mito regala uno sguardo speciale sotto la superficie delle cose”.
Anche lei – laureata in Lettere Classiche – ha affrontato la versione di Greco al secondo scritto. Come i maturandi di quest’anno, anche le sue previsioni (o meglio le sue speranze!) all’epoca furono su una versione di Platone ma invece uscì Plutarco. E come accadde all’epoca, le sue previsioni per la versione di Greco 2018 tornano su Platone – versione dal Simposio, pur non scartando ne’ Plutarco ne’ Luciano che – per quanto rari – potrebbero tornare.

Previsioni a parte, chi, meglio di lei, è in grado di dare consigli su come tradurre la versione del prossimo 21 giugno? Ecco i must di Andrea Marcolongo per una prestazione al top:

  • Fidatevi di voi: sono 5 anni che studiate il Greco, qualcosa saprete
  • Utilizzate il vocabolario il meno possibile, altrimenti vi ritroverete a consultare ogni singola parola mentre il tempo scorre inesorabile
  • Fidatevi del primo significato della parola. Il Greco è cristallino, non è lì per ingannarvi ma per raccontarvi qualcosa

E a chi è sopraffatto dall’ansia da prestazione ricorda: “La maturità non è un diploma appeso alla parete, è un processo che accade dentro di noi” (A. Marcolongo).

ANDREA MARCOLONGO, IL VIDEO