Tracce svolte prima prova: perché è meglio se non copi al primo scritto

Di Maria Carola Pisano.

Tracce svolte prima prova: ecco perché è meglio non copiare e perché sarebbe più facile farvi beccare

TRACCE SVOLTE PRIMA PROVA

Maturità 2019, perché è meglio se non copi al primo scritto
Maturità 2019, perché è meglio se non copi al primo scritto — Fonte: istock

Copiare alla maturità 2019? È vietato. Usare i cellulari per dare una sbirciatina in rete? Anche questo, vietato. Usare l'antica arte della copiatura per superare l'esame di Stato vi farebbe rischiare di perdere un anno, un anno prezioso in cui avreste potuto iscrivervi all'università o trovare lavoro, senza contare poi che per i docenti della commissione sarebbe facile scoprire i vari scopiazzamenti dalla rete.

MATURITÀ 2019: VIETATO COPIARE

In tempi non sospetti il Miur ha ribadito che l'uso dei cellulari è vietato e che ci sono anche delle limitazioni nell'uso della rete internet dall'interno dell'edificio scolastico. Inoltre vi ricordiamo che i commissari correggeranno la prima prova 2019 solo una volta finita anche la seconda. Questo vuol dire che i docenti hanno tutto il tempo per verificare che voi non abbiate copiato le tracce della prima prova maturità 2019

Cosa è uscito in prima prova secondo le indiscrezioni:

Tipologia A, analisi del testo

Tipologia B analisi e produzione di un testo argomentativo:

Tipologia C riflessione critica di carattere espositivo - argomentativo su tematiche di attualità