Tracce maturità: il commento di Bianchi ai temi della prima prova

Di Maria Carola Pisano.

Tracce maturità, ecco il giudizio del ministro Bianchi sulle tracce della prima prova: temi che aiutano a capire il mondo. Il commento a margine dello scritto 2022

TRACCE MATURITA'

Tracce maturità: il giudizio di Bianchi sui temi della prima prova
Tracce maturità: il giudizio di Bianchi sui temi della prima prova — Fonte: getty-images

A margine della prima prova di maturità 2022 il ministro Bianchi si è sbottonato ai microfoni di RaiNews, dicendo che le "tracce di quest'anno sono una chiave di lettura della vita". Di recente lo stesso ministro aveva anticipato che gli studenti avrebbero trovato i temi proposti dal MI "bellissimi".

Pascoli, Verga, Liliana Segre, il cambiamento climatico: tutte tracce vicine alla sensibilità degli studenti. "Il testo sulla poesia ancora una volta ci parla della capacità di usare la parola, di esprimere la parola e sentire i sentimenti, quello di Verga parla di una persona colpita dalla malaria, che ha avuto problemi sul lavoro, un incidente sul lavoro e della capacità di vivere una vita con la propria compagna. Quella su Colombo e Segre parla di un tema straordinario che è il razzismo e il razzismo latente, parla di cose fondamentali della vita del nostro mondo, di questo secolo che abbiamo alle spalle e che spero non dover vedere mai più di fronte a noi".