Tracce per prima e seconda prova 2018: il Miur ha scelto

Di Marta Ferrucci.

Tracce maturità 2018: la Ministra Fedeli ha scelto quelle per la prima e la seconda prova che saranno rivelate il giorno degli scritti. Segui le news dal Miur

TRACCE MATURITA' 2018: IL MIUR HA SCELTO

Valeria Fedeli
Valeria Fedeli — Fonte: ansa

La macchina della maturità si è messa ufficialmente in marcia, l'esame entra nel vivo ed il Miur lancia l'hashtag #maturità2018 con il quale aggiornerà i maturandi sulle news del prossimo esame di Stato che prenderà ufficialmente il via il prossimo mercoledì 20 giugno con la prima prova (ma per le commissioni il 18 con la riunione plenaria). Come annuncia il Ministero, gli studenti che saranno impegnati nell'esame saranno 509.307 al netto degli scrutini finali. Di questi, 492.698 sono candidati interni. 25.606 sono le classi coinvolte nell’Esame ed infine 12.865 sono le commissioni chiamate a giudicare i maturandi. Dall'ordinanza del Miur emerge anche un'importante indicazione sul documento del 15 maggio: ecco cos'è e perché è importante.

TRACCE MATURITA': COME SONO STATE SCELTE

Come ogni anno, nei comunicati del Miur si cerca di trovare indizi, individuare segnali tra le parole del Ministro su quelle che potrebbero essere le tracce appena scelte. Le tracce delle prove sono state elaborate tenendo conto dei nuclei tematici fondamentali delle diverse discipline, ma sono anche in correlazione con tematiche fondamentali per la crescita educativa e civile dei giovani. La Maturità è un traguardo importante, ed è anche un momento di passaggio tra fasi differenti della vita. "Vogliamo accompagnare le studentesse e gli studenti in questo percorso" hanno dichiarato dal Miur. Cosa significa tutto questo? I maturandi sono avvertiti: si intravedono temi di riflessione importanti! Leggi le previsioni di Studenti.it con tutti gli anniversari importanti., con un occhio di riguardo ai 70 anni della Costituzione Italiana e ai 40 anni dal rapimento e uccisione di Aldo Moro. Se fai parte di un liceo con sezione ad opzione internazionale, ecco come si svolgeranno le prove nella tua scuola.