Test di accesso 2004-2005 per la Facoltà di Medicina Veterinaria

Quesiti ufficiali a.a. 2004/05 per la Facoltà di Medicina Veterinaria

Domanda 4 di 69

Leggere il testo seguente

Il genere letterario più frequentato e fortunato degli ultimi, diciamo, trent’anni, è quello poliziesco: e gli eroi positivi non sono solo per lo più infallibili poliziotti o investigatori privati, come nei vecchi ”gialli“ tradizionali, ma scrittori e casalinghe, taxisti e professoresse, preti e camionisti, ragazzini intriganti e grigie zitelle, o al massimo commissari sfiduciati e scalcagnati ... Tutti coinvolti in furti iperbolici o in truculenti fatti di sangue, tutti scatenati a seguire tracce, a costruire ipotesi, a smascherare colpevoli. Sarà perché del mondo ci giungono notizie numerose quanto non mai, tradotte in immagini selezionate e spesso manipolate che ci lasciano sostanzialmente indifferenti, mentre della realtà concreta in cui viviamo sappiamo e ci sforziamo di capire sempre meno. Solo il delitto inserito nel tessuto del quotidiano ha una sua inequivocabile consistenza e vogliamo trovargli una motivazione, una spiegazione esauriente, dobbiamo scovarne il responsabile, perché l’ordine turbato va ricomposto. Ma al tempo stesso il disordine ci ha affascinati e scossi, siamo stati messi di fronte a eventi che impongono una presa di posizione, ci siamo per un momento sentiti vivi, chiamati a distinguere e a giudicare. Enrico Orlando, Sulla fortuna del romanzo poliziesco, ed. N.A, 2004 Tra le motivazioni qui elencate della fortuna di cui gode oggi presso i lettori la narrativa poliziesca UNA SOLA È DEDOTTA dall’analisi di E. Orlando: