Test professioni sanitarie 2022: quando esce la graduatoria e come funziona

Di Maria Carola Pisano.

Graduatoria test professioni sanitarie 2022: come funziona e che differenze ci sono tra la graduatoria per punteggio e quella per preferenze

TEST PROFESSIONI SANITARIE 2022

Test professioni sanitarie 2022, graduatoria: quando esce e come funziona
Test professioni sanitarie 2022, graduatoria: quando esce e come funziona — Fonte: istock

Dopo lo svolgimento del test professioni sanitarie 2022, gli studenti cercheranno online le soluzioni della prova d'ingresso. diversamente da come succede per medicina e veterinaria, le soluzioni non verranno pubblicate online poiché la scelta di pubblicarle dipende da ciascun ateneo.

GRADUATORIA TEST PROFESSIONI SANITARIE 2022

Le graduatorie del test Professioni Sanitarie vengono ordinate e pubblicate da ciascun ateneo secondo modalità e tempi indicati nei diversi bandi di ammissione. Non esiste una data di pubblicazione unica in tutta Italia, perché la graduatoria fa capo a ciascun università e non è nazionale, diversamente da medicina. Gli atenei possono inoltre decidere di fare una graduatoria sarà per punteggio o per preferenze: quali sono le differenze tra queste due? 

La graduatoria per preferenze tiene conto appunto delle preferenze indicate dallo studente il giorno del test. Facciamo un esempio pratico basandoci sul caso di un'aspirante matricola indica 3 preferenze:

  1. Infermieristica;
  2. Ostetricia;
  3. Logopedia.  

Nel caso in cui il candidato risultasse ammesso alla sua prima preferenza (Infermieristica), dovrà immatricolarsi entro le scadenze indicate dal bando. In questo caso, vengono annullate automaticamente la seconda e la terza preferenza. Se il candidato venisse ammesso a Ostetricia (seconda preferenza), la terza scelta verrà annullata, mentre potrebbe attendere un eventuale subentro - seguendo sempre le indicazioni e le scadenze del bando - per Infermieristica (prima preferenza).

La graduatoria per punteggio funziona diversamente. L'ateneo stila un'unica graduatoria generale per merito secondo le preferenze del candidato indicate in fase di test. In questo caso l'accesso alla prima preferenza garantisce anche l'accesso alla seconda o alla terza.