Test medicina 2025, cambia tutto: la proposta della Crui

Test medicina 2025, cambia tutto: la proposta della Crui
istock

Test medicina 2025

Il 2024 rappresenta un anno di passaggio per il test medicina. Dopo il TOLC MED andato in scena l'anno scorso, nel 2024 si ritorna alla prova cartacea che si svolgerà però in due sessioni: la prima il 28 maggio, la seconda il 30 luglio. Nel 2025, invece, cambierà tutto. Stando alle ultime anticipazioni, una strada percorribile sarebbe quella del modello francese, con un periodo aperto a tutti e un successivo test 'ingresso. Sul tavolo, segnala il Sole24Ore c'è pure una proposta della Crui, la Conferenza dei rettori italiani. 

Test medicina 2025, la complessa proposta della Crui

La proposta della Crui per riformare il test medicina 2025 sarebbe divisa in quattro diverse fasi:

  1. Questionario orientativo e autovalutativo da compilare prima del corso, non valido ai fini del punteggio;
  2. Corso di preparazione gratuito e a numero aperto incentrato su Fisica, Biologia e Chimica, da svolgere da gennaio a settembre. Al termine del corso i candidati dovrebbero fare degli esami utili durante la quarta fase;
  3. Prova d'ammissione nazionale con 100 quesiti da svolgere in 120-150 minuti;
  4. Chi supera il test medicina 2025 può iscriversi al corso e usare i crediti ottenuti alla fine della seconda fase per esoneri parziali degli esami del primo semestre. Chi non rientra in graduatoria può farsi riconoscere i crediti per gli esami di altri corsi di laurea come Biotecnologie, Scienze e tecnologie farmaceutiche, Farmacia o una delle triennali in ambito sanitario

Sebbene rimanga il test di medicina, questa soluzione permetterebbe agli aspiranti camici bianchi di non perdere un anno in caso di esito negativo. 

Come funziona il test medicina 2024

Un consiglio in più