Test medicina 2023 in quarta superiore: 4 cose da sapere

Test medicina 2023, da quest'anno lo possono sostenere anche gli studenti della quarta superiore: ecco 4 cose da sapere

Test medicina 2023 in quarta superiore: 4 cose da sapere
getty-images

Test medicina 2023

Test medicina 2023: 4 cose da sapere se sei in quarta superiore
Fonte: getty-images

Dal 15 giugno ci si può iscrivere per la sessione estiva del TOLC-MED 2023 e TOLC-VET, prevista dal 15 al 25 luglio. A differenza degli anni precedenti, a partire dallo scorso aprile, in cui si è svolta la prima tranche di esami, è possibile partecipare anche se si frequenta il quarto anno delle superiori. In questo modo gli aspiranti medici hanno più opportunità di tentare l’esame di ammissione senza perdere anni preziosi e consentire loro di capire se è il percorso di studio che si intende realmente seguire.

TOLC MED 2023

Accademia dei Test, ramo della startup Edtech Futura e punto di riferimento in Italia per gli aspiranti medici, ha stilato una lista delle 4 cose che uno studente al quarto anno deve sapere prima di iscriversi al TOLC per le professioni medico-sanitarie.

  • Possibilità di ripetere la prova fino a 4 volte: anticipare il test in quarta dà la possibilità agli aspiranti medici di sostenerlo due volte all’anno, per un massimo di 4volte entro la fine della scuola superiore. Ciò è molto utile e consigliato per prendere dimestichezza con la modalità TOLC, lavorare sui propri errori e punti di debolezza e per cercare di conseguenza di migliorare il proprio risultato.
  • Scelta del punteggio migliore: ogni studente ha la possibilità di concorrere in graduatoria con il punteggio migliore ottenuto tra le diverse prove superate. Il consiglio è quindi quello di utilizzare tutte gli slot a disposizione per cercare di ottenere un risultato sempre più alto. L’aumento delle sessioni, infatti, ha reso il test molto più competitivo.
  • Impossibilità di immatricolazione: nonostante l’opportunità di anticipare di un anno lo svolgimento del test di ammissione a medicina, odontoiatria e veterinaria, tra i requisiti essenziali per poter accedere a queste facoltà, previsti dal Decreto 1107 del Ministero dell’Università e della Ricerca, vi è il possesso del diploma di scuola secondaria di secondo grado. Per questa ragione, coloro che supereranno la prova potranno immatricolarsi solo dopo aver conseguito questo titolo di studio.
  • Diversità tra università pubbliche e private: a differenza di quelle pubbliche, esistono disposizioni diverse per quanto riguarda le università private e non in tutte è possibile anticipare di un anno la prova oppure conservare il punteggio. 

Test medicina 2023: cosa sapere

Un consiglio in più