Test medicina 2020: come studiare a una settimana dalla prova

Di Maria Carola Pisano.

Test medicina 2020: come organizzare lo studio a una settimana dalla prova. Scopri i suggerimenti dell'esperto

TEST MEDICINA 2020

Test medicina 2020: come studiare a 7 giorni dalla prova
Test medicina 2020: come studiare a 7 giorni dalla prova — Fonte: istock

A una settimana dal test medicina 2020 (SEGUI LA DIRETTA LIVE) è ora di organizzare lo studio degli ultimi giorni: le aspiranti matricole ripassano gli argomenti meno noti, cercano di colmare eventuali lacune e testano la loro preparazione con le simulazioni della prova di ingresso

TEST MEDICINA 2020: COME ORGANIZZARE LO STUDIO

Secondo lo psicoterapeuta Giorgio Nardone del Centro di Terapia Strategica di Arezzo, sentito dal network legale Consulcesi, è meglio "non studiare troppe ore consecutive ogni giorno. Le full immersion gli ultimi giorni prima del test non servono. Alimentano soltanto l’ansia. Meglio – sottolinea - uno studio di poche ore al giorno spalmate in un periodo più lungo. È infatti così - aggiunge - che si fissano meglio i concetti da apprendere". Altra cosa da evitare è "leggere e ripetere ad alta voce. Questo approccio può essere efficace fino alla terza media quando si deve imparare ad esporre i concetti, ma non serve a nulla dopo", sottolinea Nardone. "Specialmente per i test di medicina a risposta multipla, il tipo di studio più efficace è quello che consente una maggiore schematizzazione dei concetti alternata con la pratica".

Ascolta su Spreaker.

A una settimana dal test medicina, l’esperto suggerisce di leggere il capitolo di un libro come se fosse una semplice rivista per avere una percezione generale dell’argomento; poi rileggere in modo analitico ed evidenziare 2-3 righe che possano aiutare a riportare alla mente i concetti più importanti; mettersi alla prova con qualche esercizio; e infine soffermarsi sulle domande che si sbagliano, soprattutto quelle apparentemente ambigue, per cercare di comprendere qual è il modo corretto di approcciarsi senza cadere nel tranello. Un consiglio valido per il giorno del test è quello di accettare di essere in ansia senza farsi prendere dalla fretta "Anche se si hanno pochi secondi a domanda, bisogna leggere attentamente quello che c’è scritto per evitare di cadere nei tranelli".

Novità e informazioni da sapere: