Test medicina 2019: è record di irregolarità. Ecco le più frequenti

Di Maria Carola Pisano.

Test medicina 2019, le irregolarità registrate da Consulcesi, città per città

TEST MEDICINA 2019

Test medicina 2019: boom di irregolarità. La mappa città per città
Test medicina 2019: boom di irregolarità. La mappa città per città — Fonte: istock

Il MIUR ha pubblicato la graduatoria alle ore 8:00 del 1 ottobre:

GRADUATORIA TEST MEDICINA 2019 ONLINE! ECCO IL LINK!

Boom di irregolarità anche quest'anno al test medicina 2019. Consulcesi, network legale leader nella tutela dei medici e di chi aspira a diventarlo, ha registrato tutte le segnalazioni degli aspiranti studenti. Da una parte si contesta la difficoltà delle domande, come segnala il presidente di Consulcesi: «Quest’anno abbiamo voluto fare un gioco. Abbiamo sottoposto il test di ingresso alla Facoltà di Medicina ad alcuni professori universitari e medici già affermati per capire il grado di difficoltà delle domande. Ebbene, nessuno di loro è riuscito a superarlo».

RICORSO TEST MEDICINA 2019

Dall'altra parte le segnalazioni delle irregolarità osservate dai candidati durante il test medicina 2019. Gli atenei interessati sono addirittura 27 su un totale di 41, distribuiti in 21 città. Il 21% delle segnalazioni viene dalle città del Nord, il 36% da quelle del Sud e il 43% da studenti che hanno svolto il test nelle università del Centro Italia. Le città in cui si sono registrate più irregolarità sono Milano (7%), Napoli (10%) e Roma (18%). Il 79% dei ricorsi si registra nel Centro-Sud.

Le irregolarità sono diverse ma le principali riguardano l'uso dei cellulari in aula (20%), domande ambigue (16%), ma oltre il 43% delle segnalazioni riguarda suggerimenti e movimenti sospetti durante la prova, persone che potevano uscire liberamente, membri della commissione che parlavano con i candidati, plichi manomessi, favoritismi, identificazione effettuata in modo non aderente alla procedura.

MEDICINA 2019: IRREGOLARITÀ CITTÀ PER CITTÀ

A Roma sono intervenute le forze dell'ordine perché erano presenti alcuni studenti con documenti falsi, a Pavia e Palermo alcuni candidati segnalano che nel test è stata inserita una domanda su Leonardo da Vinci quando, invece, il Miur aveva assicurato che il questionario avrebbe riguardato solo il periodo storico del ‘900. Ancora: a Firenze si segnala che un errore di battitura poteva inficiare il senso di una delle domande: studenti hanno segnalato infatti di aver trovato nella domanda “un ovociti” e di aver perso diversi minuti a capire se si trattasse di singolare o plurale.

Non solo perché, come già segnalato, nella notte del 3 settembre tra le ore 3 e le 5, sono stati registrati picchi di ricerca su cellule epiteliali, Khomeini e crisi missili Cuba, tre degli argomenti del test medicina 2019.

Per tutti gli studenti che hanno notato irregolarità, Consulcesi mette a disposizione dei candidati il portale web numerochiuso.info e i propri social, per raccogliere testimonianze e fornire informazioni su come tutelarsi in caso di scorrettezze durante la prova.