Test medicina 2019: punteggi uguali? Ecco chi ha la precedenza

Di Maria Carola Pisano.

Graduatoria test medicina 2019: chi ha la precedenza in caso di parità. Ecco quali criteri contano

GRADUATORIA TEST MEDICINA 2019

Test medicina 2019: chi ha la precedenza in caso di parità
Test medicina 2019: chi ha la precedenza in caso di parità — Fonte: istock

Dal 17 settembre gli studenti che hanno partecipato al test Medicina 2019 e ricordano il proprio codice etichetta, possono risalire al proprio punteggio consultando i punteggi anonimi pubblicati dal MIUR sull'area riservata di Universitaly. Gli idonei a entrare in graduatoria - ovvero i candidati che hanno totalizzato un punteggio superiore a 20 punti - sono circa 42mila, ragione per la quale esistono tantissime situazioni di parità. 

TEST MEDICINA 2019: CHI HA LA PRECEDENZA

Cosa succede in caso di parità? Ecco cosa dice il bando MIUR del test medicina 2019:

"Per la graduatoria dei corsi di laurea magistrale in Medicina e Chirurgia e in Odontoiatria e Protesi Dentaria e per le graduatorie dei corsi di laurea delle professioni sanitarie prevale in ordine decrescente il punteggio ottenuto dal candidato nella soluzione, rispettivamente, dei quesiti relativi agli argomenti di cultura generale e ragionamento logico, biologia,chimica,fisica e matematica".

TEST MEDICINA 2019: NOVITÀ

Le novità sulla prova d'ingresso: