Test Invalsi 2019 quinta superiore: anche il problem solving è da valutare

Di Maria Carola Pisano.

Prove Invalsi 2019: anche se escono dall'ammissione alla maturità potrebbero cambiare ancora, magari con nuovi quesiti per valutare il problem solving

TEST INVALSI 2019: ARRIVA IL PROBLEM SOLVING

Test Invalsi 2019: in arrivo anche il problem solving?
Test Invalsi 2019: in arrivo anche il problem solving? — Fonte: istock

Come sappiamo il test Invalsi 2019 per la quinta superiore era obbligatorio, fino a una settimana fa, per l'ammissione alla maturità. Le cose sono cambiate di recente quando il Ministro dell'Istruzione Marco Bussetti ha fatto intendere la sua volontà di rinviare l'obbligo delle prove Invalsi all'anno prossimo. Stesso discorso per l'alternanza scuola lavoro, che non avrà un ruolo centrale nell'orale e non sarà indispensabile per l'ammissione.

PROVE INVALSI QUINTA SUPERIORE

Il test Invalsi 2019 di quinta superiore si farà ugualmente - nel periodo di tempo compreso tra il 4 e il 30 marzo - ma non sarà obbligatorio ai fini dell'ammissione della maturità. Il Ministro - sentito in un'intervista dal Messaggero - ha spiegato che non è da escludere una revisione delle prove al fine di valutare - oltre all'apprendimento - le capacità personali dello studente nell'affrontare situazioni critiche. Alle tradizionali domande potrebbe aggiungersene qualcuna capace di valutare le capacità di problem solving.

MATURITÀ 2019 NOVITÀ

Cosa sapere sulle novità della maturità 2019: