Test Invalsi: "Chi li critica sbaglia, ecco perché"

Di Tommaso Caldarelli.

Intervista ad uno degli esperti che preparano i quiz

SPECIALE SCUOLA 2017/2018

|Calendario scolastico| Temi di Italiano svolti

Test Invalsi: "Le critiche sono sbagliate, ecco perché". Parla al Corriere della Sera, riportata da la Tecnica della Scuola una professoressa che da anni fa parte del team che, a nome dell'Istituto Nazionale, ogni anno redige e prepara le prove di test che vengono sottoposte alle classi: Daniela Notarbartolo, da anni docente di italiano e latino in un liceo scientifico milanese, racconta cosa vuol dire strutturare le prove di test nazionali. E rimanda al mittente la maggior parte delle critiche.

INVALSI TERZA MEDIA - Tre anni di simulazioni di Italiano

TEST INVALSI, ECCO COME NASCE - Come è noto, il test Invalsi è composto da "domande a risposta multipla, domande aperte, richieste di argomentazioni, dimostrazioni" che sono create da un team di 250 docenti che lavorano alacremente per "15- 18 mesi, rispettando procedure articolate e rigorose". Tutto parte dalle linee guida dell'Invalsi e dall'esperienza degli stessi docenti che propongono le domande: un grande numero di quesiti che vengono poi, successivamente, scremati e selezionati: "Infine, si preparano i fascicoli, che devono contenere tutti gli ambiti e le difficoltà previste". Il procedimento è molto lungo, spiega la docente: i test del 2016 vengono scritti in questo periodo, poi vengono testati su un campione statistico e tornano al team degli esperti per la valutazione definitiva.

MATURITA' 2014 - L'Invalsi sostituirà il colloquio?

TEST INVALSI, LE CRITICHE SONO SBAGLIATE - In questo modo si capisce se le prove sono ben tarate, se "c'è il rischio che vengano date risposte a caso, quali abilità son messe in evidenza", e così si arriva alla prova definitiva, confermata e inviata alle scuole. E' per questo, è per tutto l'impegno che gli incaricati ci mettono, che viene definito davvero ingenerosa la quantità di critiche che sistematicamente viene rivolta al sistema Invalsi: "Qui costruiamo strumenti di misurazione analoghi a quelli utilizzati nelle scienze sperimentali e misuriamo i risultati degli studenti all'interno di una scala di abilità e competenza molto lunga, dai livelli più bassi a quelli di eccellenza". Le prove Invalsi non sono, e non servono per sostituire, le verifiche di classe: sono metodi di misurazione statistica per valutare "le scelte autonome delle scuole".

INVALSI, TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE

Invalsi terza media: rischi di essere bocciato all'esame?
Ecco come funziona la prova finale delle scuole medie e cosa succede se andrai male all'Invalsi

Invalsi 2014 superiori: tutto sulle prove
La guida completa alle prove per le scuole superiori, scoprila qui.

Test Invalsi 2014, hai boicottato e ora vieni minacciato?
Effettuare i test Invalsi non è un obbligo: li hai boicottati e qualcuno ti promette conseguenze negative? Ecco cosa rischi

Terza media, le emozioni degli studenti