Test Invalsi 2015: tra sciopero e prove

Di Chiara Casalin.

Le prove Invalsi arrivano alle superiori: il test è accolto da scioperi e proteste. Cosa accadrà?

SPECIALE SCUOLA 2017/2018

|Calendario scolastico| Temi di Italiano svolti

TEST INVALSI 2015 E SCIOPERO 12 MAGGIO – Oggi, martedì 12 maggio, è prevista la somministrazione del test Invalsi agli studenti che frequentano la seconda superiore e, come sempre, le prove si stanno svolgendo tra mille proteste e polemiche di ogni genere che, in alcuni casi, sono sfociate in un vero e proprio sciopero a cui hanno aderito diversi insegnanti.

Tutto sulla giornata di oggi: Test Invalsi 2015: come sono andate le prove delle superiori

Leggi: Test Invalsi 2015: le prove possono essere fatte recuperare?

Ecco come stavano le cose alla viglia del Test Invalsi.
TEST INVALSI 12 MAGGIO 2015: DOVE ERAVAMO RIMASTI.
Dopo la grande manifestazione dello scorso 5 maggio, lo sciopero del 12 maggio sarà un’altra occasione per studenti e insegnanti per protestare contro la riforma della Scuola e per chiedere la cancellazione delle prove Invalsi dalle scuole elementari e superiori e dall’esame di terza media.
I sindacati che hanno indetto lo sciopero per tutta la giornata del 12 maggio sono Cobas, Unicobas, USI e Autoconvocati Roma mentre l’Unione Sindacale di Base ha indetto uno sciopero breve di mansione: gli insegnanti che aderiscono a questo tipo di sciopero potranno decidere di non somministrare i Test Invalsi e di fare lezione normalmente.
Insomma, domani alcuni insegnanti probabilmente non andranno a scuola mentre altri non daranno i quiz agli studenti.

Focus: Test Invalsi in quinta superiore: gli ultimi aggiornamenti

TEST INVALSI 2015, SCIOPERO 12 MAGGIO – Tutto questo fa pensare che le proteste e lo sciopero di domani metteranno a dura prova la somministrazione del test Invalsi.
Tu e i tuoi compagni di classe parteciperete a forme di protesta o boicotterete il test Invalsi?
Seguici su Facebook e inviaci le tue foto delle proteste!