Numero chiuso e accesso programmato: significato e diffirenze

Di Redazione Studenti.

Numero chiuso 2019: vuoi iscriverti all’Università e i regolamenti dei test d'accesso ti confondono? Facciamo chiarezza

TEST D'INGRESSO 2019: DIFFERENZA TRA NUMERO CHIUSO E ACCESSO PROGRAMMATO

Dopo la maturità 2019 pensi di iscriverti all'università? Allora ti sarà già capitato di imbatterti in termini come "numero chiuso", "test d'ammissione" oppure "accesso programmato nazionale". Prima di continuare nella tua ricerca del corso di laurea perfetto, è bene fare un po' di chiarezza per quanto riguarda le differenze tra i test d'ingresso all'università. Si potrebbe pensare che i corsi a numero chiuso e quelli ad accesso programmato abbiano lo stesso test d'ingresso. La situazione è, però, molto diversa: l'unico punto che hanno in comune è che entrambi i termini indicano che prima dell'iscrizione all'università è necessario sostenere un test d'ingresso che consiste in una prova di ammissione in cui il candidato dovrà ottenere un buon punteggio per rientrare nella graduatoria dei posti disponibili.

CORSI AD ACCESSO PROGRAMMATO E CORSI A NUMERO CHIUSO

Test numero chiuso 2019: chiarimenti e indicazioni
Test numero chiuso 2019: chiarimenti e indicazioni

Chiarita la somiglianza passiamo ad analizzare la differenza fondamentale: i corsi ad accesso programmato a livello nazionale sono gestiti interamente dal Ministero dell’Istruzione, che ne decide tempistiche e modalità, e fanno riferimento per ogni facoltà ad un’unica graduatoria nazionale che comprende tutti gli atenei d’Italia. I corsi in questione sono: Medicina e Chirurgia, Odontoiatria, Veterinaria e Architettura. Tutti gli altri corsi a numero chiuso, eccezion fatta per Professioni Sanitarie e Scienze della Formazione Primaria, vengono amministrati dai singoli atenei che possono scegliere in autonomia: domande, date dei test, posti a disposizione e se, eventualmente, dare luogo ad una graduatoria unica aggregandosi con un’altra Università. In alcuni casi, addirittura, il mancato superamento della prova comporta solo alcuni "debiti" da colmare e non l'esclusione dal corso di laurea.

Sei ancora indeciso? Test Orientamento Università Online

TEST INGRESSO PROFESSIONI SANITARIE E SCIENZE DELLA FORMAZIONE: DUE ECCEZIONI

Infine, è bene ricordare che, come abbiamo appena specificato, Professioni Sanitarie e Scienze della Formazione Primaria costituiscono una sorta di categoria a parte dato che sono gestite dal Miur solo parzialmente. Per quel che riguarda il primo caso, infatti, il test d’ingresso è predisposto dalle singole università e le graduatoria è a livello locale, mentre nel secondo caso il Ministero stabilisce sia la data della prova che i posti disponibili pur fornendo agli atenei solo le linee guida e non le domande vere e proprie dei quiz.

Test online: allenati con i test degli anni precedenti delle facoltà a numero chiuso e numero programmato