Corsi a numero programmato: i posti per l'a.a. 2018-2019 per tutte le facoltà

Di Marta Ferrucci.

Sono stati pubblicati i numeri dei posti disponibili per i corsi a numero programmato per l'.a.a. 2018-2019: Medicina, Odontoiatria, Veterinaria, Architettura

CORSI A NUMERO PROGRAMMATO: POSTI 2018/2019

Test numero programmato 2018-2019: posti disponibili per tutte le Facoltà
Test numero programmato 2018-2019: posti disponibili per tutte le Facoltà — Fonte: istock

Buone notizie per tutte le aspiranti matricole dei corsi ad accesso programmato nazionale: giovedì 28 giugno il Miur ha reso noti i decreti che stabiliscono i posti disponibili per i corsi a numero programmato per l'anno accademico 2018 - 2019. Il numero dei posti disponibili per le facoltà a numero programmato nazionale è aumentato di 1.300 unità, distribuite fra Medicina, Odontoiatria, Veterinaria, Architettura. Ecco come vengono ripartiti:

CORSI A NUMERO PROGRAMMATO: POSTI 2018/2019 PER CANDIDATI NON COMUNITARI

Il Ministro ha anche firmato il decreto con il contingente di posti destinati ai candidati non comunitari residenti all’estero che sono:

  • 635 per Medicina
  • 95 per Veterinaria
  • 91 per Odontoiatria e protesi dentaria
  • 1.274 per le Professioni sanitarie (vai alla suddivisione per ateneo)
  • 75 per le Professioni sanitarie magistrali
  • 451 per Architettura

Con successivi decreti ministeriali saranno resi noti i posti disponibili per i candidati comunitari e non comunitari residenti in Italia per i laureati delle Professioni sanitarie e laureati magistrali delle Professioni sanitarie.

AUMENTO POSTI AI CORSI A NUMERO PROGRAMMATO 2018/2019: IL COMMENTO DELLE ASSOCIAZIONI

Dichiara Elisa Marchetti, coordinatrice nazionale dell’UDU - Unione degli Universitari: “Rispetto all’anno scorso, a Medicina i posti aumentano di 679 unità (+7,5%), ad odontoiatria di 188 (+20,7%), a veterinaria di 104 (+15,9%) e ad architettura di 338 (+4,9%). Si tratta di una misura sicuramente positiva, non soltanto perché risponde al crescente fabbisogno di determinate professioni soprattutto nel settore della salute pubblica, ma anche perché va nella direzione di dare una risposta alle nostre continue richieste di rendere l’accesso all’università un diritto che deve essere universale”.

Metti alla prova la tua preparazione per il test di Medicina con le simulazioni e i test degli anni precedenti: