La terza declinazione: schema e spiegazione

Di Redazione Studenti.

La terza declinazione è secondo gli studenti la declinazione più complessa delle cinque. Eccola spiegata nel dettaglio con tutti gli schemi

TERZA DECLINAZIONE, LATINO

La terza declinazione

Desinenze della terza declinazione - Primo gruppo - Secondo gruppo - Terzo gruppo

La terza declinazione comprende nomi maschili, femminili, neutri che hanno:

  1. temi in consonante
  2. temi in vocale -i

Tutti i sostantivi escono al genitivo singolare in -is, mentre il nominativo presenta varie uscite. I nomi maschili e femminili seguono una stessa flessione, i nomi neutri presentano il nominativo, l’accusativo, il vocativo, uguali; nei casi obliqui (genitivo, dativo, ablativo), la desinenza è uguale a quella dei  nomi maschili e femminili.

I sostantivi della terza declinazione si dividono in due grandi gruppi:

  • Parisillabi, nomi che hanno un ugual numero di sillabe al nominativo e al genitivo singolare (es. nom. civis,  gen. civis).
  • Imparisillabi, nomi che non hanno un ugual numero di sillabe al nominativo e al genitivo singolare (es. nom. consul, gen. consulis).


Desinenze della terza declinazione

 

Singolare

 

Masc. / Femm.

Neutro

Nom.

uscite varie

uscite varie

Gen.

- ĭs

- ĭs

Dat.

- ī

- ī

Acc.

- ĕm

uguale al nominativo

Voc.

uguale al nominativo

uguale al nominativo

Abl.

- ĕ (o - ĭ)

- ĕ (o - ĭ)

 

 

Plurale

 

Masc. / Femm.

Neutro

Nom.

- ēs

- ă (o - iă)

Gen.

- ŭm (o - ĭŭm)

- ŭm (o - ĭŭm)

Dat.

- ĭbus

- ĭbus

Acc.

- ēs

- ă (o - iă)

Voc.

- ēs

- ă (o - iă)

Abl.

- ĭbus

- ĭbus

 

GRUPPI TERZA DECLINAZIONE

Alcuni casi presentano una doppia uscita, in quanto appartenevano rispettivamente l’una ai nomi in consonante, l’altra ai nomi in vocale. successivamente questa distinzione andò perduta.

Si è soliti dividere i nomi della terza declinazione in tre gruppi:

  1. Primo gruppo. Comprende sostantivi imparisillabi  che hanno una sola consonante davanti all’uscita del genitivo singolare in - ĭs. (Es. consul, consul-is, il console).
    Essi escono all’ablativo singolare in - e; al genitivo plurale in - um; al neutro nel nominativo, accusativo e vocativo in - a.
  1. Secondo gruppo. Comprende:
    Sostantivi parisillabi maschili e femminili. (Es. hostis, hostis, il nemico).
    Sostantivi imparisillabi maschili, femminili e neutri, con due consonanti davanti all’uscita in -is del genitivo singolare. (es. mons, montis, il monte).
    Essi escono all’ablativo singolare in - e; al genitivo plurale in - ium; al neutro nel  nominativo, accusativo e vocativo in - a.
  1. Terzo gruppo. Comprende sostantivi neutri uscenti al nominativo singolare in - al, -ar. (Es. tribunal, tribunalis, il tribunale; calcar, calcaris, lo sperone).
    Essi escono all’ablativo singolare in - i; al genitivo plurale in - ium; al neutro nel nominativo, accusativo e vocativo in - ia.