Terza prova maturità 2013, l'esame più difficile?

Di Tommaso Caldarelli.

Terza prova, il quizzone preoccupa gli studenti più delle altre prove: sarà perché è particolarmente misterioso o perchè le materie sono tante

SPECIALE MATURITA' 2018

|Date maturità 2018| Tesine | Gruppo Fb maturità 2018 |

Terza prova maturità 2013, per gli studenti è quella più difficile dell'intero Esame di Stato? Sembra di sì, almeno stando ai commenti degli studenti che abbiamo sentito, intervistato e che da giorni parlano su Facebook della loro preoccupazione. "L'unica soluzione per domani", dice qualcuno sui social network, "è non farla": e si intende, ovviamente, proprio la terza prova.

LE MATERIE DELLA TERZA PROVA

LA PROVA PIU' OSTICA - Ma perché per gli studenti questa prova è così difficile? Probabilmente perché, in effetti, è sostanzialmente impossibile conoscere con certezza persino le materie della terza prova prima della distribuzione del compito: se un commissario, infatti, insegna più materie (poniamo, storia e filosofia, o matematica e fisica) sta alla sua generosità confidare agli alunni la materia della prova, o persino gli argomenti. Il tutto è complicato dalla presenza dei commissari esterni che i ragazzi non conoscono, e che potrebbero presentargli domande su materie che nel corso dell'anno sono state approfondite poco e male.

TERZA PROVA, ECCO COM'E' FATTA

ALLENAMENTO E RIPASSO - Così i ragazzi hanno passato gli ultimi giorni cercando di allenarsi come potevano, ripassando l'intero programma sia sui libri che sulla rete Internet. Qualcuno ci ha proprio rinunciato, contando sulla fortuna e sperando che esca una domanda su cui sono più ferrati. Davanti alle scuole gli ultimi ripassi: gli autori più difficili di Filosofia, gli argomenti più ostici di Fisica, il Greco per gli studenti del Classico che sarà sicuramente in Terza Prova essendo uscito Latino alla seconda. Assalto al professore assicurato, sperando in una sua parola di generosità. L'ultima prova scritta va così.