Tema svolto sull'impatto dell'uomo sulla natura

Di Redazione Studenti.

Tema svolto sull'impatto dell'uomo sulla natura che lo circonda. Introduzione, svolgimento e conclusione del tema argomentativo

IMPATTO DELL'UOMO SULLA NATURA

La costruzione di strade e vie di comunicazione è uno dei principali esempi dell'impatto dell'uomo sulla natura
La costruzione di strade e vie di comunicazione è uno dei principali esempi dell'impatto dell'uomo sulla natura — Fonte: getty-images

Catastrofi naturali: la scienza dell'uomo di fronte all'imponderabile della natura

La Natura viene spesso paragonata ad una madre, in quanto generatrice di ogni cosa. Alla natura si deve tutto ciò di cui abbiamo bisogno per vivere: ossigeno, cibo, ma anche luce del sole e terreni per poter impiantare le nostre abitazioni.

Tuttavia spesso i suoi "figli" si mostrano più avidi di quanto dovrebbero: sfruttano la natura, ne rovinano con la loro opera il fragile equilibrio.

Gli uomini affermano di conoscere i principi della Natura e di poterli esprimere attraverso sigle e simboli: in molti casi questo è effettivamente possibile, se si pensa ad esempio ai principi della fisica. Quest'ultima però è troppo complicata e il cervello umano troppo limitato per poter comprendere e studiare ogni evento. Basti pensare ai terremoti: le variabili in gioco che possono causarne uno sono moltissime, e in gran parte ignote ancora oggi. Ci saranno poi moltissimi fenomeni che ancora non sono stati studiati a fondo. Credo che per quanto si possa studiare la natura, non ci sarà mai una completa conoscenza in materia da parte dell'uomo.

Con le sue scoperte tecnologiche, l'uomo interferisce quotidianamente con i meccanismi dela Natura. Molte tecnologie che sono state inventate e costruite per semplificare la vita dell’uomo in realtà la stanno distruggendo. L'inquinamento dovuto all'abuto delle auto - si pensi al fatto che molte famiglie ne hanno più di una - sta provocando gravi danni sui terreni e di conseguenza sulla nostra salute. Interi appezzamenti di terreno boscoso sono continuamente distrutti per la costruzione di palazzi o strade e in questo modo, oltre ad aumentare ancora l’inquinamento, continuiamo a distruggere i cosiddetti “polmoni della terra”.

LE CATASTROFI NATURALI

Molte catastrofi naturali sono causate proprio da noi: con i prelievi di gas sotterraneo continuiamo a causare terremoti, maremoti e l’abbassamento della crosta terrestre. Con i mezzi di trasporto, le fabbriche, le petroliere provochiamo l’inquinamento ambientale, che si ripercuote su territori, culture, uomini, animali e addirittura sul clima.

Provochiamo incendi, completamente incuranti del fatto che possano distruggere alberi, abitazioni e siano pericolosi per l’uomo stesso.

Ascolta su Spreaker.

Molti, dopo che si è consumata una catastrofe, si chiedono se ci fosse possibilità di fermarla. Ovviamente è inutile porsi queste domande quando ormai è accaduto. Sono convinta che, comunque, un modo ci sia e molto semplice: ogni persona dovrebbe iniziare a fare piccoli gesti che sicuramente cambierebbero le cose nel lungo periodo.

Nessuno può credere di riuscire a vincere la Natura perché ci circonda e costituisce tutto, crea e distrugge tutto. Nonostante ciò, la specie umana la sta rovinando e distruggendo senza rimorsi.