Tema sulle gite scolastiche

Di Redazione Studenti.

Tema sulle gite scolastiche: pro e contro dei viaggi d'istruzione, riflessioni e opinioni personali

TEMA SULLE GITE SCOLASTICHE

Tema sulle gite scolastiche svolto
Tema sulle gite scolastiche svolto — Fonte: getty-images

Durante l’anno scolastico uno dei momenti più attesi dagli studenti è la gita scolastica. Che si tratti di uscita didattica o viaggio d’istruzione, di uno o più giorni, rimane sempre l’evento che gli alunni attendono di più. Sulla funzionalità e sull’efficacia di esse, ci sono però teorie differenti. In questo tema svolto troverai spunti e riflessioni sulle gite scolastiche. Prima di cominciare, leggi la nostra guida che ti aiuta a fare un tema: 

Credo che le gite siano molto utili sia per gli alunni che per gli insegnanti. Prima di tutto sono un modo diverso per imparare e per stimolare la curiosità dei ragazzi. La storia, l’arte, la scienza e altre discipline si imparano molto di più vivendole che studiandole sui libri e stando 5 ore al giorno a scuola. Non si può dare una misura di quanto un giovane sia più affascinato dal vedere realmente un quadro, un esperimento o dei resti archeologici.   

L’aspetto più significativo delle gite però è quello sociale. La gita è il momento perfetto, ideale infatti per rafforzare un’amicizia o crearne una nuova. Se fino a prima di partire non si conosceva bene una persona o che non si stimava abbastanza, durante l’uscita didattica o viaggio d’istruzione quel che sia si può scoprire che è un grande amico con molta disponibilità. Inversamente si può scoprire il lato peggiore di un compagno. Oltre a persone che comunque si conoscono già, ci si può relazionare anche con ragazzi del posto in cui si va gita o che lo stesso si sono diretti lì. Per un ragazzo poi che non viaggia molto è anche un modo per imparare a vivere nel mondo,ad adattarsi, soprattutto se si tratta di un paese estero.

In quest’ultimo caso inoltre si è costretti a parlare inglese per comunicare.  

Contrariamente a questo, le gite possono essere semplicemente una perdita di tempo. Si perché spesso gli studenti la considerano un momento per svagarsi, per divertirsi, fare baldoria in albergo… insomma fare quel che si vuole e non ascoltare la guida o l’insegnante. Spesso inoltre ci sono alcuni elementi delle classi troppo agitati che rendono impossibile il viaggio e le visite. Uno dei problemi maggiori della gita è che ha un costo non indifferente e che non tutti i genitori si possono permettere di mandarci un figlio. Possono succedere poi degli imprevisti, dei piccoli incidenti che rovinerebbero la gita sia agli alunni che agli insegnanti.

CONCLUSIONE

Ma se viviamo con la paura di avere qualche problema, meglio stare a casa e non muoversi mai. Inoltre per far si che non si faccia molta baldoria e confusione bisognerebbe selezionare quali alunni portare e quali no. Il mio pensiero riguardo le uscite scolastiche rimane sempre favorevole, perché esse sono un arricchimento sia per i ragazzi che per gli studenti.

Guarda gli altri nostri temi svolti:

Guida al tema sull'adolescenzaGuida al tema sull'immigrazioneGuida al tema sull'amiciziaGuida al tema sul femminicidioGuida al tema sul NataleGuida al tema sui social network e i giovaniGuida al tema sui giovani e la crisi economicaGuida al tema sul rapporto tra i giovani e la musicaGuida al tema sulla comunicazione ieri e oggiGuida al tema sulla famigliaGuida al tema sull'amore e l'innamoramentoGuida al tema sull'alimentazioneGuida al tema sullo sport e sui suoi valoriGuida al tema sulle dipendenze da droga, alcol e fumoGuida al tema sulla ricerca della felicitàGuida al tema sul bullismo e sul cyberbullismoGuida al tema sulla globalizzazioneGuida al tema sul razzismoGuida al tema sulla fame nel mondoGuida al tema sull'eutanasia e l'accanimento terapeuticoGuida al tema sulla libertà di pensieroGuida al tema sulla mafia