Tema sulla condizione femminile nel mondo

Di Redazione Studenti.

C’è una reale parità tra uomo e donna? Riflessione sul ruolo della donna di oggi nei diversi paesi. Tema svolto sulla condizione femminile nel mondo.

LA CONDIZIONE FEMMINILE NEL MONDO: TEMA SVOLTO

Tema sulla condizione femminile nel mondo
Tema sulla condizione femminile nel mondo — Fonte: istock

Nonostante i notevoli progressi compiuti, c’è ancora molta strada da percorrere prima di giungere all’effettiva parità tra uomo e donna. Infatti, se è vero che lo sviluppo umano nel suo complesso è un processo teso ad espandere le facoltà di scelta di tutte le persone, indipendentemente dal sesso, dalla razza, dalla lingua, dalla religione, da qualsiasi condizione personale e sociale, è allora altrettanto giusto che nessuno, iniziando dalle donne, sia di fatto discriminato rispetto alle opportunità di carattere socio-politico ed economico. La discriminazione di genere deve essere abolita in qualsiasi situazione poiché la parità di dignità fra i sessi va considerata come uno dei principi fondamentali di qualsiasi paese civile. Tale postulato è stato riaffermato con forza nella Dichiarazione di Vienna del 1993, adottata da ben 171 paesi partecipanti alla Conferenza mondiale sui diritti umani ed è stato ulteriormente ripetuto nei successivi documenti ed atti della Comunità internazionale. Purtroppo, dai rapporti degli organismi internazionali che si occupano di sviluppo, emergono ancora in tutto il mondo enormi e palesi discriminazioni fra uomini e donne.

Nel mondo, tra i 900 milioni circa di persone analfabete ci sono più donne che uomini perché in molti paesi è ancora negato il diritto all’istruzione. Le donne lavorano in media per un numero maggiore di ore settimanali rispetto agli uomini e guadagnano di meno. Anche i tassi di disoccupazione sono più elevati fra le donne rispetto agli uomini e quando una attività industriale o commerciale entra in crisi le prime ad essere licenziate sono le donne perché esiste ancora la mentalità che una donna può sempre appoggiarsi al proprio compagno mentre un uomo deve essere indipendente per se stesso e per la sua famiglia. In molte regioni del mondo la fame, la denutrizione e la malnutrizione colpiscono più le bambine rispetto ai bambini e la sottoalimentazione colpisce di più le donne. Numerosi studi ha evidenziato che l’Asia orientale e l’Africa settentrionale hanno ordinamenti giuridici che discriminano palesemente i due sessi: ad esempio, per quanto riguarda il diritto di nazionalità, l’uomo può trasferire il titolo di cittadinanza alla straniera che sposa mentre ciò non è possibile per una donna che sposa uno straniero; per ciò che attiene invece ai diritti patrimoniali, le donne sono sotto la tutela del marito e non possono amministrare le loro proprietà. In altri paesi del mondo alle donne è negato il diritto di lavorare fuori casa senza il consenso del marito, mentre nei paesi arabi le mogli non possono ottenere neanche il passaporto senza consenso del coniuge. In molti paesi asiatici le ragazze vengono avviate alla prostituzione con il consenso dei loro genitori che ricevono una sorta di premio in denaro. Le giovanissime prostitute divengono così merce per soddisfare le frotte di turisti occidentali che praticano il turismo sessuale nei paesi esotici. Le organizzazioni internazionali calcolano in ben un milione il numero delle ragazze che ogni anno sono costrette a prostituirsi. In fatto di tutela della persona, le cose non vanno meglio nei cosiddetti paesi avanzati: si stima che in Canada, negli Stati Uniti e Nuova Zelanda almeno un terzo delle donne abbia subito violenze ed abusi sessuali durante l’infanzia e l’adolescenza e la situazione appare grave anche nei paesi europei. Ciò che sconcerta maggiormente è che le violenze si consumano nella maggioranza dei casi fra le pareti domestiche o da parte di parenti o di persone “fidate”. Cento milioni di ragazze circa ogni anno subiscono gravi mutilazioni genitali per motivi culturali o religiosi.

Temi svolti| Guida al tema sull'adolescenza| Guida al tema sull'immigrazione| Guida al tema sull'amicizia| Guida al tema sul femminicidio| Guida al tema sul Natale| Guida al tema sui social network e i giovani| Guida al tema sui giovani e la crisi economica| Guida al tema sul rapporto tra i giovani e la musica| Guida al tema sulla comunicazione ieri e oggi| Guida al tema sulla famiglia| Guida al tema sull'amore e l'innamoramento| Guida al tema sull'alimentazione| Guida al tema sullo sport e sui suoi valori| Guida al tema sulle dipendenze da droga, alcol e fumo| Guida al tema sulla ricerca della felicità| Guida al tema sul bullismo e sul cyberbullismo| Guida al tema sulla globalizzazione| Guida al tema sul razzismo| Guida al tema sulla fame nel mondo| Guida al tema sull'eutanasia e l'accanimento terapeutico| Guida al tema sulla libertà di pensiero| Guida al tema sulla mafia