Tema sul giorno della memoria

Di Redazione Studenti.

Tema sul giorno della memoria: traccia, svolgimento, conclusioni e riflessioni sulla Shoah. Esempio di tema argomentativo svolto su questo argomento

TEMA SUL GIORNO DELLA MEMORIA: TRACCIA

Tema sul giorno della memoria
Tema sul giorno della memoria — Fonte: getty-images

In occasione della giornata della memoria, la scuola promuove ogni anno delle attività per ricordare i tragici eventi dell’Olocausto. Parla di questa ricorrenza e di ciò che la tua scuola ha proposto quest’anno, descrivendo ed esprimendo un giudizio di gradimento dei film e sulle rappresentazioni teatrali cui hai assistito. Svolgi delle riflessioni sull’utilità di una giornata come questa: perché secondo te è importante “ricordare”? È sufficiente dedicare una sola giornata alla memoria per evitare che si ripetano genocidi e manifestazioni di odio razziale?

TEMA SUL GIORNO DELLA MEMORIA: SVOLGIMENTO

Il 27 gennaio di ogni anno si celebra la giornata della memoria: in questo giorno si ricordano i tragici eventi dell’Olocausto, cioè lo sterminio degli ebrei ad opera dei nazisti tra il 1933 e il 1945. La parola Olocausto si può tradurre con il termine “sterminio”, infatti 7 milioni di persone di religione ebraica trovarono la morte nei campi di concentramento tedeschi. Gli ebrei venivano considerati inferiori e, con l’introduzione delle leggi razziali, furono privati di tutto ciò che possedevano. Il cancelliere tedesco Hitler, oltre alle leggi razziali, cercò in tutti i modi di opprimere la popolazione ebraica; molti ebrei emigrarono dalla Germania. In seguito, Hitler e i nazisti decisero di deportare gli ebrei europei nei campi di concentramento per un eliminazione di massa. Gli ebrei arrestati venivano legati tra di loro, portati in una stazione ferroviaria e fatti salire su dei vagoni merci. Alla fine del viaggio, il treno entrava direttamente nel campo di concentramento dove i prigionieri venivano “scaricati” come animali: procedevano allineati, erano registrati e veniva loro tatuato un numero sul braccio per identificarli ed infine venivano mandati nei campi di lavoro. Gli ebrei venivano considerati solo come dei numeri ed erano costretti a svolgere lavori pesanti e in condizioni disumane. Per questi motivi le scuole ricordano il giorno della memoria.

PENSIERO SUL GIORNO DELLA MEMORIA

La nostra classe ha celebrato questo giorno con un film e con una rappresentazione teatrale. Il film che abbiamo visto si intitola: “Il pianista”. Questo film ha fatto riflettere, infatti mi ha fatto capire come sono andati i fatti realmente; com’erano i campi di concentramento e come venivano perseguitati gli ebrei e quindi come sono andate realmente le cose. Inoltre, abbiamo assistito, insieme ad altre classi, alla rappresentazione teatrale dal titolo “All’amico ritrovato”. In questa recita si racconta di due ragazzi, Konradin, tedesco, e Hans, ebreo. I ragazzi fanno amicizia nel liceo dove studiano, ma l’anno dopo Hans deve trasferirsi negli Stati Uniti perché perseguitato dai nazisti. Con il tempo Hans dimentica Konradin, diventa avvocato e inizia a lavorare. Un giorno arriva ad Hans, dalla vecchia scuola, una lettera con la proposta di costruire un monumento dedicato ai morti per l’Olocausto. Hans ha paura di vedere la lista dei caduti, perché si ricorda del suo amico Konradin. Alla fine scopre che quest’ultimo è morto per aver cospirato contro Hitler. Questa rappresentazione mi è sembrata molto significativa perché non credevo possibile che un ragazzo tedesco e uno ebreo potessero fare amicizia.

TEMA SUL GIORNO DELLA MEMORIA: CONCLUSIONI

Per me è importante ricordare questi eventi e penso che anche le generazioni future debbano conoscere i fatti del nostro passato, per evitare il ripetersi di questi tragici episodi. Inoltre si potrebbe dedicare più di una giornata alla memoria di questo genocidio e a molti altri che durante la nostra storia ci sono stati ma che noi non ricordiamo perché siamo poco informati oppure perché alcuni Paesi cercano di nasconderci amare verità, come ad esempio il genocidio degli armeni da parte dell’Impero Ottomano;, oggi argomento molto contestato dalla Turchia. Io penso che dovremmo in ogni caso ricordare tutte queste vittime in modo tale che una cosa simile non avvenga mai più.