Tema sul Cantico delle Creature

Di Redazione Studenti.

Tema sul Cantico delle Creature di San Francesco d'Assisi: temi, caratteristiche e differenze con la religiosità di tipo medievale

TEMA SUL CANTICO DELLE CREATURE

Tema svolto sul Cantico delle Creature
Tema svolto sul Cantico delle Creature — Fonte: getty-images

Dopo aver presentato il contenuto del “Cantico di Frate Sole” di San Francesco D'Assisi, delinea il tipo di religiosità che esso esprime, sottolineandone la novità e la diversità rispetto alla religiosità medievale. Il Cantico delle creature è la prima espressione della poesia religiosa in volgare, con questo componimento san Francesco vuole dare ai fedeli un testo da cantare come lode per il Signore.  

Nel Cantico delle Creature San Francesco invita l’uomo a lodare Dio e tutte le sue creature perché è sulla natura che si esprime la potenza di Dio; l’ordine in cui Francesco d'Assisi cita le creature non è casuale, ma dall’alto verso il basso: il sole è bello e raggiante; la luna e le stelle sono chiare, preziose e belle; l’atmosfera è necessaria per vivere; l’acqua è utile, umile, preziosa e casta; il fuoco è bello, giocondo, robusto e forte; la terra produce frutti, fiori coloriti e erba.

San Francesco d'Assisi nota, all'interno del Cantico, come la grandezza, l’onnipotenza e la bontà del Signore si manifestino in tutte le sue creature.

Il cantico è la prima espressione di una nuova religiosità, che si contrappone all’atteggiamento tipico della religiosità medievale, che disprezzava il mondo materiale e quanto di fisico era nell’uomo stesso. San Francesco invece riscopre la presenza di Dio in tutto il creato, ama quindi tutte le creature con ugual sentimento di fraternità e le esalta.

CONCLUSIONE

Loda Dio per avere creato il dolore e addirittura la morte che, poiché ci distacca da questo mondo temporale e ci permette di salire a conoscere il mondo ultraterreno e il Creatore, è anch’essa una manifestazione di paterna preoccupazione del Signore per noi.

Per San Francesco la morte era un premio per quelle persone che durante la vita non commettono alcun peccato e che non hanno paura di morire poiché non dubitano di Dio. San Francesco, al fine di esprimere l’amore e la gratitudine che prova verso il Signore, usa un linguaggio pulito ed essenziale, così che il testo possa essere compreso e condiviso dal più ampio numero possibile di persone: per questo motivo scrive il Cantico delle creature in volgare.

ASCOLTA LA PUNTATA SU SAN FRANCESCO D'ASSISI

Ascolta su Spreaker.

Scopri gli altri temi svolti
Guida al tema sull'adolescenza|Tema sulla contestazione e Black Lives Matter| Guida al tema sull'immigrazioneGuida al tema sull'amiciziaGuida al tema sul femminicidioGuida al tema sul NataleGuida al tema sui social network e i giovaniGuida al tema sui giovani e la crisi economicaGuida al tema sul rapporto tra i giovani e la musicaGuida al tema sulla comunicazione ieri e oggiGuida al tema sulla famigliaGuida al tema sull'amore e l'innamoramentoGuida al tema sull'alimentazioneGuida al tema sullo sport e sui suoi valoriGuida al tema sulle dipendenze da droga, alcol e fumoGuida al tema sulla ricerca della felicitàGuida al tema sul bullismo e sul cyberbullismoGuida al tema sulla globalizzazioneGuida al tema sul razzismoGuida al tema sulla fame nel mondoGuida al tema sull'eutanasia e l'accanimento terapeuticoGuida al tema sulla libertà di pensieroGuida al tema sulla mafia