L'evoluzione della musica nel Novecento

Di Barbara Leone.

Evoluzione della musica nel novecento: origini della musica, com'è evoluta la figura del musicista e le principali differenze rispetto all'epoca precedente

SPECIALE SCUOLA 2017/2018

|Calendario scolastico| Temi di Italiano svolti

L'EVOLUZIONE DELLA MUSICA NEL NOVECENTO: TEMA

Un tema sulla musica può essere affrontato partendo da diversi aspetti o punti di vista. Si può ad esempio affrontare l'evoluzione della musica nella storia in generale oppure soffermarsi su un particolare musicista, un genere musicale o un periodo preciso. In ogni caso, comunque si può partire dall'affermazione che la musica è una vera e propria forma d’arte e come tutte le altre arti ha subito notevoli cambiamenti nel corso degli anni. Per chi vuole analizzare periodi relativamente recenti, può svolgere un tema sull'evoluzione della musica nel Novecento.

Leggi anche: Tema sul rapporto tra musica e tecnologie

Durante questo secolo, infatti, sono state attuate molte forme di sperimentazione nella musica, che hanno portato, ad esempio, alla nascita della musica d’avanguardia, spesso considerata non all’altezza di quella classica. La figura dell’artista non è più funzionale ed anche il musicista inizia a lavorare per il puro significato dell’arte. C'è un cambiamento radicale nello scopo del lavoro di un artista: in precedenza lavorava per guadagnare soldi, mentre ora il suo lavoro è spinto unicamente da un punto di vista artistico. L'artista non è più disposto a cambiare il proprio metodo di lavoro per compiacere il pubblico. Si può comunque ampliare un po' il discorso, analizzando come la musica si è evoluta nel corso del tempo. Ascoltando tre differenti brani, rispettivamente di Bach, Chopin e Ravel, ci si può rendere conto come si è evoluto lentamente il metodo di composizione.

Leggi anche: Tesina sulla musica

Tema sull'evoluzione della musica nel Novecento
Tema sull'evoluzione della musica nel Novecento — Fonte: istock

TEMA SULLA MUSICA

L'arte di Bach era in qualche modo limitata, come se il musicista considerasse la musica come una scienza ricca di regole fissate, usando il rigido contrappunto. In Chopin invece si può sentire un brano ricco di emozioni e la presenza di un accompagnamento che crea una vera e propria melodia, che sembra voler raccontare una storia completa, aiutata anche dal metodo del tempo rubato. In Ravel, infine, si può facilmente notare la principale differenza rispetto agli altri due brani: la presenza di un’orchestra mentre gli altri compositori preferivano suonare un singolo pianoforte ( o clavicembalo). Inoltre si possono notare più temi distinti che si sovrappongono con maestria creando un continuo crescendo e diminuendo di tonalità. In ogni brano si può intravedere una storia, e ogni strumento rappresenta ogni personaggio.

Leggi anche: La musica tra settecento e ottocento

Tornando all'attualità, si può concludere il discordo parlando del rapporto esistente tra la musica del Novecento e la diffusione di nuove tecnologie è molto stretto. La musica è stata molto influenzata dalle nuove tecnologie. Se il modo di pensare della gente è diventato innovativo e aperto, la musica non poteva che esserne influenzata, segnando così la nascita di nuovi generi musicali. La musica classica non è stata del tutto "schiacciata£ dai nuovi generi, ma rappresenta comunque un aspetto molto importante di tutta la storia della musica.

Link utili:
- Appunti, temi svolti e tesine sulla musica
- Come fare un tema sull'amicizia
- Come fare un tema sull'adolescenza
- Come scrivere un buon tema in 8 mosse