Tema: giovani e anziani a confronto

Di Redazione Studenti.

Tema svolto per la scuola media: giovani e anziani, confronto tra due diverse generazioni. Introduzione, svolgimento e conclusione

GIOVANI E ANZIANI

Giovani e anziani a confronto
Giovani e anziani a confronto — Fonte: getty-images

I giovani e gli anziani di oggi non hanno nulla in comune, o forse è quello che sembra a noi. Entrambi hanno bisogno di sostegno, ma ovviamente in modo diverso. Eentrambi vogliono essere coccolati, ovviamente in modo diverso.

Mi arrabbio quando vedo in strada che i giovani prendono in giro gli anziani. Mi è capitato di osservare una scena in cui due ragazzi camminavano e superavano, deridendola, una signora anziana con il bastone e con problemi nella deambulazione. Un'altra volta ho visto un gruppetto di ragazzi che dopo essere stati rimproverati da una signora alla fermata del pullman a cui dava fastidio il fumo, glielo gettavano addosso di proposito.

Non riesco a capire perché questo succeda. Io non lo potrei fare, perché penso sempre che non conosciamo il futuro, e che anche noi molto probabilmente arriveremo alla loro età, non sappiamo in che modo e con quali patologie.

Spesso bisognerebbe riflettere, ma i ragazzi, forse per fare i bulli, per farsi vedere, per sembrare simpatici agli occhi dei coetanei, fanno cose orribili.

I giovani del nostro secolo devono comprendere che non sempre vengono capiti dai più anziani riguardo scelte, azioni e comportamenti.

TEMA: GENERAZIONI A CONFRONTO

Io vorrei tanto che si facesse del volontariato o delle visite “obbligate” alle case di riposo, magari attraverso la scuola, per mostrare il lato fragile e dolce degli anziani e non solo vederli come le persone più grandi di noi che ci rimproverano sempre e che noi dobbiamo prevaricare in qualche modo, a tutti i costi, per far valere la nostra superiorità.           

Gli anziani e i più giovani hanno molte cose in comune, più di quanto pensano. Innanzitutto gli anziani sono più forti di cosa possiamo immaginare, hanno alle spalle una vita, molto spesso, non sempre facile, non sempre felice e spensierata come potremmo averla noi oggi.

Noi abbiamo internet, i social network, loro invece avevano carta, penna, coraggio e determinazione, quella che forse a noi spesso oggi manca.

Ascolta su Spreaker.

Quindi, dovremmo imparare ad ascoltare DI più loro e fare maggiormente attenzione a quello che ascoltiamo da loro per apprendere al meglio cose che potrebbero servire a noi in un domani.

Speriamo che questo messaggio si allarghi ed arrivi al più presto alle generazioni più giovani.

Si può imparare tanto dai più grandi e anche dai nostri nonni e noi possiamo insegnare a loro nuove conoscenze magari più moderne, come l’uso del telefono cellulare o della televisione.

Da tutti si impara e da tutti si può apprendere qualcosa di nuovo, ci vuole però sempre rispetto l’uno dell’altro. Bisogna mantenere massimo rispetto per persone che hanno un passato magari difficile e sicuramente differente rispetto al nostro e che hanno vissute esperienze differenti in un contesto sicuramente meno agevolato rispetto a quello che possiamo vivere noi al giorno d’oggi.

Temi svolti| Guida al tema sull'adolescenza| Guida al tema sull'immigrazione| Guida al tema sull'amicizia| Guida al tema sul femminicidio| Guida al tema sul Natale| Guida al tema sui social network e i giovani| Guida al tema sui giovani e la crisi economica| Guida al tema sul rapporto tra i giovani e la musica| Guida al tema sulla comunicazione ieri e oggi| Guida al tema sulla famiglia| Guida al tema sull'amore e l'innamoramento| Guida al tema sull'alimentazione| Guida al tema sullo sport e sui suoi valori| Guida al tema sulle dipendenze da droga, alcol e fumo| Guida al tema sulla ricerca della felicità| Guida al tema sul bullismo e sul cyberbullismo| Guida al tema sulla globalizzazione| Guida al tema sul razzismo| Guida al tema sulla fame nel mondo| Guida al tema sull'eutanasia e l'accanimento terapeutico| Guida al tema sulla libertà di pensiero| Guida al tema sulla mafia