Maturità 2018: le tecniche di rilassamento per superare lo stress da esame

Di Barbara Leone.

Esame maturità: tecniche utili per vincere la paura e l'ansia e riuscire a sostenere le prove scritte e l'orale senza complicazioni

SPECIALE MATURITA' 2018

|Date maturità 2018| Tesine | Gruppo Fb maturità 2018 |

MATURITA' 2018: COME SUPERARE LO STESS DA ESAME

La maturità 2018 sta diventando per te sinonimo di ansia da esame? Se la risposta è sì allora i sintomi che presenti sono: nervosismo ed irritabilità, difficoltà a prendere sonno durante la notte, difficoltà a concentrarsi nello studio, eccessiva paura di non ricordare ciò che hai studiato e di fare "scena muta" all'orale. Nei casi più estremi si può arrivare a veri e propri attacchi di panico o a diversi disturbi fisici (mal di testa, mal di stomaco, senso di nausea). Quindi, per non farsi travolgere dall'ansia è importante riuscire a trovare una tecnica di rilassamento che aiuti a superare le paure e a trovare la giusta concentrazione e la calma, indispensabile per sostenere l'esame.
Tutte le news sulla Maturità 2018

ESAME MATURITA': TECNICHE DI RILASSAMENTO PER SUPERARE LO STESS DA ESAME

Combattere l'ansia da Maturità
Combattere l'ansia da Maturità — Fonte: istock

E' molto importante riuscire a trovare un'attività che possa essere considerata una sorta di "valvola di sfogo": un modo per distrarsi, non pensare all'esame e ritrovare un po' di tranquillità da sfruttare in vista dell'esame. Non è molto utile, infatti, chiudersi in casa sui libri senza concedersi un momento di pausa. Ogni studente, a seconda delle proprie preferenze, dovrebbe dedicare qualche ora della giornata a una attività piacevole: uscire con gli amici, praticare un'attività sportiva, fare shopping, andare al cinema. Qualsiasi attività, se aiuta a distrarsi, può essere utile. Inoltre, è importante seguire alcune regole per evitare di aumentare l'ansia. Ecco alcuni consigli sulle principali tecniche di rilassamento che si possono mettere in pratica per ritrovare la calma:

  • Essere ottimisti: cercate di non ripetervi continuamente nella mente che non riuscirete mai a superare l'esame. Essere convinti di non farcela non vi aiuterà a studiare meglio, anzi, potrà soltanto peggiorare la situazione, togliendovi la concentrazione. Meglio convincersi che potete farcela: ripetetevi, come se fosse un mantra, "Ce la posso fare!". Un po' di ottimismo vi aiuterà.

Tante idee per la tesina multidisciplinare

  • Evitare bevande eccitanti: cercate di non bere sostanze che contengono caffeina o teina. Niente tè o caffè, quindi. Meglio una camomilla o una tisana. La caffeina infatti aumenta l'agitazione e può farvi aumentare l'ansia, mentre una tisana aiuta a rilassarsi.

Da non perdere: Tesina maturità 2018: argomenti per tutte le scuole

  • Dedicarsi alla meditazione o al training autogeno: per aumentare la concentrazione e la tranquillità, può essere utile fare esercizi di meditazione o di training autogeno. Con la meditazione si possono effettuare esercizi di respirazione, di rilassamento e di visualizzazione. Potete provare, ad esempio, mettendovi seduti in una posizione comoda e facendo lunghi e profondi respiri, a chiudere gli occhi e ad immaginarvi in un posto bello, dove vi trovate a vostro agio, mentre vi dedicate ad una attività che vi piace svolgere. Nel momento di agitazione, potete cercare di ripensare a questo bel posto per ritrovare un po' di calma. Anche il training autogeno prevede esercizi di concentrazione su alcune parti del proprio corpo per arrivare a rilassarsi.
  • Imparare a respirare: la respirazione è veramente molto importante in un momento di agitazione. Per superare l'ansia da esame, è utile imparare a respirare: nei momenti di agitazione, cercate di fare respiri profondi. Concentratevi sull'aria che entra ed esce dal vostro corpo: inspirate ed espirate lentamente più volte. Può essere utile contare i secondi che impiegate ad inspirare e quelli che impiegate ad espirare: per arrivare ad un maggiore controllo della propria ansia, cercate di allungare il più possibile il momento dell'espirazione. Se, ad esempio, inspirate per 5 secondi, il momento dell'espirazione dovrebbe durare almeno 10 secondi. Questa tecnica può essere utile anche per superare qualche dolore fisico.

Prima prova, come si fa l'analisi del testo

  • Fare yoga (o una qualsiasi attività fisica): lo yoga è una delle principali pratiche ascetiche e meditative. Negli ultimi anni sono aumentate le palestre che offrono corsi di yoga, che, oltre a praticare una attività fisica, permettono di imparare le tecniche di rilassamento. Praticando lo yoga, infatti, migliora l'ossigenazione del sangue, si stabilizza il battito cardiaco e la pressione sanguigna scende. Tutti elementi importanti per ritrovare la calma. Provate a seguire qualche lezione di yoga, per capire se questi esercizi possono aiutarvi a tranquillizzarvi. In alternativa, cercate di dedicarvi ad una qualsiasi attività fisica (quella che preferite!) per scaricare la tensione e lo stress: nuoto, corsa, boxe, ginnastica.
  • Fare un bagno caldo o un massaggio: l'acqua calda aiuta ad allentare la tensione. Se vi sentite molto agitati, quindi, potete provare ad immergervi in una vasca da bagno piena di acqua calda. Cercate di non pensare a niente e di godervi questo momento. Ad alcune persone, aiuta anche accendere candele profumate (cercate una profumazione che vi piace e vi rilassa) e rimanere nella stanza a luci soffuse. In alternativa, può essere utile un massaggio per rilassare i muscoli ed allentare la tensione.

In ogni caso, qualunque sia il metodo di rilassamento che trovate più giusto per voi, ricordatevi che fare qualcosa che vi piace è senza dubbio la scelta migliore per allentare lo stress e calmarsi in vista dell'esame. Quindi cercate di concedervi ogni giorno almeno un'ora per voi, distraendovi e non pensando ai libri che vi aspettano sulla scrivania!

Prima prova, come si fa il saggio breve

ESAME MATURITA' 2018: RISORSE UTILI - Per arrivare preparato agli esami di maturità e per riuscire a superarlo al meglio è importante oltre che studiare, consegnare una bella tesina e avere un comportamento adeguato davanti la commissione. Consulta le seguenti guide per non fare brutte figure agli esami: