Tecniche di memorizzazione e apprendimento veloce per la maturità 2021

Di Redazione Studenti.

Tanto da studiare e ricordare per compiti e interrogazioni e temi di non farcela? Forse non hai ancora provato a usare le tecniche di memorizzazione

TECNICHE DI MEMORIZZAZIONE PER L'ESAME DI STATO 2021

Sarà sicuramente capitato almeno una volta anche a te: tantissime cose da imparare a pochissimo tempo a disposizione per farlo. Ogni volta, preparare compiti e interrogazioni sembra un'impresa impossibile, scatta l'ansia e la paura di non farcela. È così? Alla maturità 2021 mancano poche settimane, perciò è necessario ottimizzare tempo e sforzi.

Ecco perciò alcuni trucchi che potrai iniziare ad utilizzare per prepararti durante l'anno e che potrai sfruttare al meglio all'esame di maturità, quando avrai bisogno di mettere in campo davvero tutte le energie per dare il meglio. Si tratta di qualcosa di molto semplice: alcune strategie che ti aiuteranno a memorizzare le informazioni nel minor tempo possibile. 

ESAME MATURITÀ: TECNICHE DI MEMORIZZAZIONE

E' importante, quindi, man mano che si avvicineranno gli esami, riuscire ad utilizzare tecniche di memorizzazione, che permettano di apprendere tutte le informazioni che possono servire per l'esame. Se vuoi arrivare preparato all'esame, ecco quindi qualche consiglio utile per organizzare lo studio.

  • Fare una tabella di marcia
    Fate un elenco delle materie e degli argomenti da studiare e cercate di suddividerli nei vari giorni disponibili prima dell'esame, in modo da dedicare ad ogni materia il tempo necessario per apprendere o ripassare i vari argomenti. Cercate anche di alternare le materie nella stessa giornata per variare un po' lo studio e non annoiarsi dedicandosi per ore ad un solo argomento. E' consigliabile sospendere lo studio, magari un giorno a settimana, per riposarsi e svagarsi. Quando si avvicina l'esame, può essere impensabile non studiare per un giorno intero (la paura dell'esame a molti fa pensare questo), ma "staccare la spina" per un giorno può essere molto utile per recuperare un po' di energia.
  • Creare il giusto ambiente di studio
    Per imparare bene un argomento serve concentrazione. Evitate quindi di studiare ascoltando la musica o con il televisore acceso. Qualsiasi cosa che può distrarvi dallo studio renderà più difficile il processo di memorizzazione. Meglio concentrare lo studio in poche ore al giorno senza pensare ad altro in quei momenti, piuttosto che trascorrere un intero pomeriggio su un libro con la testa altrove senza concludere nulla. Sistematevi in una camera della casa dove avete tutto a disposizione (libri, matite, fogli, computer e così via) e dove vi trovate più comodi (se vi piace studiare nel silenzio, può essere utile anche andare in biblioteca).
  • Capire ciò che si studia
    Prima di tutto bisogna dire che imparare a memoria le nozioni non serve a molto. E' molto più importante comprendere un procedimento o un ragionamento per poi riutilizzarlo più facilmente al momento giusto. Cercate quindi di capire veramente ciò che state studiando e se avete dei dubbi chiedete spiegazioni ai vostri professori o confrontatevi con altri studenti.
  • Fare associazioni mentali
    In tutti i corsi che insegnano le tecniche per memorizzare e studiare meglio, si consiglia di fare delle associazioni mentali. Per ricordare le date, ad esempio, può essere utile collegare un numero ad una particolare immagine. Così, nel momento in cui si ripenserà a quella immagine automaticamente la memoria richiamerà il numero associato. Realizzare una mappa concettuale e poi visualizzarla nella propria testa, può essere utile, al momento dell'esposizione, a fare tutti i vari collegamenti tra le materie.
  • Ripetere a voce alta
    Per imparare una lezione, può essere molto utile ripetere l'argomento a voce alta. Non abbiate paura di sembrare dei "pazzi" che parlano da soli. In questo modo si può riascoltare la propria voce e si può capire meglio se un argomento è stato compreso e se si è in grado di esporlo con un discorso di facile comprensione. Ripetere ad alta voce la tesina, è utile in previsione dell'esame orale, per prepararsi il discorso da esporre alla commissione. 
  • Fare un pausa ogni tanto
    Non serve a niente chiudersi in camera a studiare dalla mattina alla sera senza prendersi nemmeno una pausa. Anzi, studiare ininterrottamente può risultare anche inutile. Cercate quindi di alternare lo studio con brevi pause per "ossigenare il cervello". Potete studiare per circa un'ora, prendervi 10 minuti di pausa e poi ricominciare a studiare ripassando brevemente l'ultima cosa studiata prima di passare ad un nuovo argomento. Se vi sentite stanchi, fermatevi. Rilassatevi un po', mangiate qualcosa, fate una breve passeggiata e poi ricominciate.
  • Studiare con gli amici
    Ogni persona ha un proprio metodo di studio, che può essere diverso da quello dei propri compagni. E non è detto che il metodo di studio del vostro migliore amico sia adatto a voi. Ogni tanto però può essere utile incontrarsi con uno o più compagni per studiare insieme. Ci si può confrontare su un particolare argomento, interrogarsi o ripetere una lezione a vicenda per capire quali sono gli argomenti sui quali si hanno maggiori difficoltà e quali quelli che si conoscono di più.
  • Rilassarsi e controllare lo stress
    Quando si è sotto esame, l'agitazione può creare problemi allo studio. Cercate di dedicare un po' di tempo a voi per rilassarvi, facendo qualcosa che vi piace, in modo da allentare lo stress e ripartire al momento giusto con una maggiore concentrazione.

ASCOLTA IL PODCAST SUL METODO DI FEYNMAN PER IMPARARE LE COSE DIFFICILI

Ascolta su Spreaker.

ALTRE RISORSE UTILI PER LA MATURITÀ: