Il TAR Campania accoglie il ricorso contro l'ordinanza di De Luca di chiudere le scuole. E ora che succede? Da domani tutti in classe?

Di Redazione Studenti.

L'ordinanza di De Luca che rinviava al 29 gennaio l'attività didattica in presenza è stata sospesa dal TAR della Campania. Da martedì 11 tutti in classe

CAMPANIA, SI TORNA IN CLASSE: BOCCIATA L'ORDINANZA DI DE LUCA

L'ordinanza di De Luca contro la scuola in presenza è stata respinta dal TAR
L'ordinanza di De Luca contro la scuola in presenza è stata respinta dal TAR — Fonte: getty-images

In Campania il rientro in presenza era fissato per il 1° febbraio in seguito all'ordinanza del Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca che pretendeva così di mettere in sicurezza studenti e personale scolastico. Ma alcune famiglie, assistite dagli avvocati Profeta e Rubinacci, hanno fatto ricorso e hanno vinto. Dunque martedì 11 gennaio le scuole della Campania dovranno riaprire e docenti e studenti tornare in presenza.

SI TORNA IN PRESENZA: LE MOTIVAZIONI DEL TAR

Perchè da martedì 11 si torna a scuola in presenza? I giudici hanno così motivato la decisione di far tornare gli studenti in classe: «Considerato, dunque, come non possa mantenersi l’efficacia di un provvedimento amministrativo palesemente contrastante rispetto alle scelte, politiche, operate a livello di legislazione primaria» ne' «risulta che la regione Campania sia classificata tra le “zone rosse” e dunque nella fascia di maggior rischio pandemico».

Covid e dad, tutte le news