Tamponi a tappeto il 7 gennaio per gli studenti. Ecco l'ipotesi

Di Maria Carola Pisano.

Rientro in classe a gennaio: tamponi a tappeto per tutti gli studenti prima del ritorno a scuola

RIENTRO IN CLASSE A GENNAIO 2022

Tamponi a tappeto il 7 gennaio per tutti gli studenti. Ecco cosa sapere
Tamponi a tappeto il 7 gennaio per tutti gli studenti. Ecco cosa sapere — Fonte: istock

Sul rientro a scuola dalle vacanze di Natale 2021 si è pronunciato anche il Premier Draghi durante la conferenza stampa di fine anno, che ha assicurato che non ci sarà alcun prolungamento delle vacanze e che la scuola rimarrà in presenza. 

TAMPONI PER TUTTI GLI STUDENTI

Ciononostante i presidi guardano il ritorno a gennaio con una certa preoccupazione, così come affermato da Cristina Costarelli, presidente dell’Associazione nazionale presidi del Lazio, sentita dall'Adnkronos: "Vediamo il rientro a gennaio con una certa preoccupazione. Potrebbero essere d’aiuto misure restrittive durante le festività o a gennaio conteremo i nuovi positivi delle vacanze di Natale; come anche la vaccinazione dei piccoli, se partirà estensivamente. Ma resta il problema dell’asintomaticità degli studenti vaccinati alle secondarie superiori. Al rientro, la struttura sanitaria o commissariale dovrebbe organizzare un controllo capillare, a tappeto di tutti gli alunni. Il 7 gennaio dovrebbe essere dedicato a questa indagine e con ingresso scaglionato in classe, solo ad esito di tampone negativo”.

Da diverse parti arriva la richiesta di far maggiore attenzione alla scuola: Giorgio Palù, presidente dell’Agenzia italiana del farmaco Aifa, ospite di Sky Tg24, ha infatti sottolineato: Oggi l’incidenza del virus è soprattutto in età scolare, tutti i dati ce lo indicano, e c’è anche un’incidenza di malattia più severa. Allora, al quesito se dobbiamo allungare il periodo delle vacanze direi di sì se c’è la possibilità di recuperarlo successivamente”.

Ma il prolungamento delle vacanze di Natale 2021 è ormai da escludere. Resta da capire se, invece, si potrà contare su un tracciamento più rapido e preciso. 

Covid e scuola, le ultime novità: