Studiare in Europa: dove conviene di più l'università all'estero

Studiare in Europa: le università europee più convenienti e prestigiose, fra tasse, costo della vita e corsi da seguire

Studiare in Europa: dove conviene di più l'università all'estero

Studiare in Europa: dove conviene di più l'università all'estero

Sperimentare, mettersi alla prova, superare nuove sfide e migliorare il proprio curriculum: i motivi per studiare in Europa sono moltissimi e sempre più studenti scelgono di frequentare l’Università all’estero. Optare per un percorso di studi all’estero può comportare numerosi vantaggi, ad esempio la possibilità di imparare una lingua estera, ma anche di entrare a contatto con una cultura differente.

Università in Europa: le differenze con l’Italia

Studiare in Europa
Fonte: photo-courtesy

Il sistema universitario risulta comparabile in tutta Europa e si basa sul conferimento di crediti ECTS. Il percorso di studi si suddivide in tre cicli di studio: bachelor, ossia la laurea triennale, master, ovvero la laurea magistrale (assolutamente da non confondere invece con i corsi di specializzazione che in Italia vengono chiamati “master”) e dottorato di ricerca.

Nonostante il sistema dell’Università sia equiparabile in tutti i paesi esistono però delle differenze, in particolare fra gli istituti esteri e quelli italiani. Per quanto riguarda la modalità di lezione, ad esempio, in moltissime università europee vengono utilizzati metodi innovativi. Mentre in Italia è solitamente il professore che spiega la lezione, in altri atenei le lezioni si svolgono sotto forma di seminario. Ciò significa che l’insegnante illustra le basi teoriche e in seguito gli studenti, a turno, assumono il ruolo di relatori, creando discussioni e dibattiti con i colleghi.

Per quanto riguarda le modalità di esame spesso i test scritti oppure orali vengono sostituiti da lavori di gruppo, presentazioni o tesine. Si tratta di un modo per rendere lo studio molto più dinamico e favorire l’apprendimento attivo. A mutare all’estero è pure il rapporto con i professori. Se in Italia il legame fra studenti e insegnanti è molto formale e distaccato, all’estero i prof hanno un rapporto molto più rilassato con gli alunni. Spesso si fanno chiamare per nome e si mettono a completa disposizione. Infine all’estero gli studenti universitari godono solitamente di molti vantaggi come prezzi ridotti e sconti per cinema, teatro, eventi culturali e trasporti.

Dove conviene fare l'università in Europa?

Per capire dove conviene fare l’università in Europa è importante prendere in considerazione alcuni fattori. Se le tasse universitarie rappresentano un elemento discriminante, è essenziale anche considerare altri elementi. Ad esempio il ranking dell’università. Ogni anno infatti vengono stilate delle classifiche, la più importante è senza dubbio la Academic Ranking of World Universities (ARWU). I parametri presi in considerazione sono numerosi, fra cui il rapporto con gli studenti, la reputazione dell’Ateno, la sua internazionalizzazione e le citazioni nella letteratura scientifica. Un altro elemento discriminante è rappresentato dalle opinioni degli studenti che si possono trovare in numerosissimi forum online dove vengono raccontate le esperienze di chi ha deciso di studiare all’Università in Europa.

Fra le università più convenienti, tenendo conto delle tasse, della qualità di vita e della soddisfazione degli studenti, troviamo Francia, Germania e Spagna. Se i paesi nordici consentono di risparmiare sulle spese universitarie, è anche vero che il costo della vita in questa area d’Europa risulta piuttosto alto.

Dove costa meno l'università in Europa?

Paesi come Danimarca, Malta, Finlandia, Cipro, Grecia, Svezia, Norvegia, Turchia e Scozia hanno da tempo abolito le tasse universitarie. In questi paesi dunque studiare costa molto meno rispetto all’Italia. In Estonia invece esiste un sistema innovativo in cui le tasse sono strettamente legate ai risultati raggiunti nello studio.

Una correlazione simile viene utilizzata anche in altri paesi come Spagna, Croazia, Ungheria, Polonia, Slovacchia e Repubblica Ceca. Per quanto riguarda invece le borse di studio ogni paese definisce le proprie regole. Malta, Finlandia, Cipro e Danimarca le garantiscono per tutti gli studenti, in Norvegia, Lussemburgo, Scozia, Paesi Bassi e Svezia le ricevono un alto numero di persone. In tutti gli altri Paesi le borse di studio solitamente vengono assegnate in base alle necessità economiche oppure al merito.

Quali sono le migliori università in Europa

Quali sono le migliori università in Europa? Ogni anno il QS University Rankings by subject fornisce una interessante classifica degli atenei che consente di scoprire quali sono i più prestigiosi. L’analisi prende in considerazione 15.200 programmi universitari che vengono frequentati in ben 93 paesi in più di 15700 università.

Se guardiamo all’Europa, la classifica fornisce un quadro ben preciso. Le università britanniche infatti si trovano in cima a ben 15 classifiche, in particolare l’Università di Oxford e Cambridge. Il Politecnico di Zurigo, EHT Zurich, invece si conferma come la migliore università dell'Europa continentale.

La Scuola Politecnica Federale di Zurigo è una vera e propria istituzione dal punto di vista tecnico e scientifico non solo in Europa, ma in tutto il mondo. La ETH infatti offre oltre 20 cosi di laurea triennale e 40 diplomi di master. Fra i requisiti di ammissione c’è non solo una buona padronanza dell’inglese, ma anche del tedesco. La maggioranza delle materie (e delle lezioni) sono infatti in questa lingua. Nonostante ciò vengono offerti pure dei diplomi che sono unicamente in inglese.

Fra i diplomi che si possono conseguire troviamo Biologia, Architettura, Fisica, Ingegneria Geospaziale, Ingegneria Informatica e Ingegneria Meccanica, ma anche Scienze della Salute e Tecnologia, Medicina e Matematica.

Le università di Cambridge e Oxford invece non hanno bisogno di presentazioni. L'Università di Cambridge è la seconda in lingua inglese più antica al mondo ed è composta da 31 college e oltre cento dipartimenti. Sport e competizione sono alla base di questo ateneo dove rugby e cricket sono popolari. I corsi di laurea sono davvero tantissimi da Archeologia ad Architettura, passando per Diritto, Scienze Politiche e Sociali, Filologia, Economia, Storia, Storia dell'Arte, Ingegneria Informatica, Ingegneria Chimica, Matematica, Medicina, Musica, Psicologia e Veterinaria.

Università di politici e premi Nobel, Oxford è una prestigiosa università. Costituita a ben 38 college, conta diverse attività e una struttura interna ben organizzata. I corsi sono di altissima qualità, ma, come è noto, per l’ammissione è necessario superare delle prove piuttosto rigorose per cui occorre un'ottima preparazione. 

Altri contenuti utili sullo studio all’estero

Altre indicazioni utili per il tuo studio all'estero:

Materiale utile se ti interessa studiare all'estero

Scopri i testi che ti illustrano come funziona lo studio in un altro paese del mondo e come orientarti tra le infinite possibilità di vita e formazione all'estero.

Contenuto sponsorizzato: Studenti.it presenta prodotti e servizi che si possono acquistare online su Amazon e/o su altri e-commerce. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, Studenti.it potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. Vi informiamo che i prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo, vi invitiamo quindi a verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati

Un consiglio in più