Studiare all'estero: mete e costi per frequentare l'università in una capitale europea

Di Veronica Adriani.

Vuoi studiare all'estero dopo il diploma? Scopri le mete più ambite, i costi, i pro e i contro di frequentare l'università

STUDIARE ALL'ESTERO: I DATI ERASMUS

Madrid è una delle mete più ambite per l'Erasmus. Non solo per le architetture suggestive, per la vita notturna e per l'utilità della lingua spagnola sul lavoro, ma perché il costo della vita è davvero "a misura di studente"
Madrid è una delle mete più ambite per l'Erasmus. Non solo per le architetture suggestive, per la vita notturna e per l'utilità della lingua spagnola sul lavoro, ma perché il costo della vita è davvero "a misura di studente" — Fonte: istock

Il programma Erasmus compie trent'anni. Eppure, a giudicare dalle stime che mostrano un numero sempre maggiore di partecipanti in tutta Europa, mantiene intatta la sua vitalità. La Commissione Europea parla chiaro: sono 270.000 le richieste presentate a novembre per partire nel 2018, e fino ad oggi si calcola che il programma Erasmus abbia interessato oltre 9 milioni di giovani provenienti da 33 paesi. Studiare all'estero: tutto quello che devi sapere

Ma qual è il profilo tipico dello studente Erasmus? Eccolo:

  • Ha circa 24 anni
  • Riceve un aiuto finanziario mensile di 281€
  • Se studia in Italia, spende circa 1.500 euro l'anno
  • Se studia in Italia, Francia o Germania e proviene dall'Unione Europea ha diritto ad un aiuto economico extra

PARTIRE PER L'ERASMUS: PERCHÉ

Le principali motivazioni che spingono i giovani a cimentarsi in un'esperienza di studio all'estero sono quattro, e comprendono sia ragioni professionali che personali / relazionali:

  • Imparare una lingua straniera
  • Arricchire il proprio CV
  • Vivere fuori casa da soli per la prima volta
  • Condividere un'esperienza di vita importante con persone di culture diverse

L'Italia riveste un particolare ruolo all'interno del progetto Erasmus: da sempre è infatti tra le mete più ambite dagli studenti, oltre ad essere uno dei paesi con il maggior numero di partenze. Qualche numero? Nel 2014-2015 l'Italia ha ospitato più di 20.000 giovani stranieri.

DOVE FARE L'ERASMUS? ECCO COME SCEGLIERE LA META

Nella scelta di trasferirsi all'estero, anche per un periodo limitato di tempo, è necessario valutare più di un criterio. In molti credono che la lingua sia quello principale, ma non è così: se non si tiene adeguatamente conto delle spese da sostenere, ad esempio, ci si può trovare a fronteggiare dei costi imprevisti anche piuttosto alti.

Ecco perché la startup spagnola Spotahome, piattaforma online di affitti per soggiorni di lungo/medio periodo, ha stilato un piccolo vademecum per gli studenti in procinto di trasferirsi in una capitale europea. Le indicazioni comprendono i costi dell'affitto e dell'Università, del trasporto pubblico e delle attività collaterali, e contengono preziose indicazioni per scegliere la propria meta senza brutte sorprese.

COSTO ERASMUS: DIPENDE DALLA CITTÀ

Iniziamo col dire che ci sono paesi "a misura di studente" e paesi in cui l'Università è decisamente costosa. Nella scelta della meta dell'Erasmus si dovrà tenere conto, quindi, anche del costo delle tasse accademiche. Vediamo qualche esempio:

  • In Austria e Germania l'Università è completamente gratuita
  • In Italia, Belgio, Francia e Spagna il costo si aggira attorno al 1.500€
  • In Gran Bretagna e Irlanda, se si vuol fare l'Università, si dovranno mettere in conto più di 11.500€

Accanto alle tasse annuali, vanno considerate le borse di studio. Ecco una panoramica:

  • Italia, Francia, Germania, Irlanda o Spagna hanno borse di studio per studenti stranieri residenti nell'Unione europea
  • Regno Unito, Belgio e Austria non supportano gli studenti UE

STUDIARE ALL'ESTERO: COSTO AFFITTI E TRASPORTI

Londra è fra le città più care in cui fare l'Erasmus. La retta universitaria nel Regno Unito può superare gli 11.500€ l'anno.
Londra è fra le città più care in cui fare l'Erasmus. La retta universitaria nel Regno Unito può superare gli 11.500€ l'anno. — Fonte: istock

Se le tasse accademiche e le borse di studio sono un costo assolutamente fisso a seconda del Paese che si sceglie, sugli alloggi è possibile avere un minimo di margine in più nella scelta. I dati che andremo a valutare sono quindi intesi come valori medi stimati per un appartamento condiviso in ciascuna delle principali mete Erasmus. Vediamo le differenze, partendo dalla città in cui il costo di un affitto è più conveniente:

  • Roma è la città meno cara (430-530€/mese)
  • Segue Madrid (440-540€/mese)
  • A Bruxelles il costo delle case si alza leggermente (450-550€/mese)
  • Berlino, Barcellona e Vienna hanno costi molto simili (rispettivamente 450-550€, 470-570€ e 480-580€/mese)
  • I prezzi di Milano sono piuttosto alti: 570-670€/mese
  • Dublino segue immediatamente dopo: 600-700€/mese
  • In penultima posizione c'è Parigi (650-750€/mese)
  • In fondo alla classifica c'è Londra: qui un affitto arriva a 730-830€/mese

Altra variabile da considerare nella scelta della propria meta è legata all'abbonamento per il trasporto pubblico: in molte città le agevolazioni per studenti sono molto convenienti, in altre meno. Vediamole nel dettaglio:

  • Bruxelles 7.50€/mese
  • Madrid 20€/mese
  • Milano 22€/mese
  • Vienna 25€/mese
  • Parigi 28.50€/mese
  • Berlino 33€/mese
  • Londra 62€/mese
  • Dublino 114.50€/mese

SCONTI PER STUDENTI: LE CITTÀ IN CUI CI SONO

Archiviati i capitoli rette universitarie, alloggio e trasporti, resta da considerare la parte più divertente del soggiorno: la vita cittadina. Che non è fatta solo di locali, ristoranti e cinema, ma anche di musei e tradizioni locali. Sapevate ad esempio che ad ottobre a Parigi si tiene la Notte Bianca o che a Bruxelles organizzano tour di street art? O ancora, che tra gli sport austriaci c'è il dito di ferro?

Tra le città che prevedono sconti dedicati agli studenti c'è Roma, dove la Carta dello studente consente l'ingresso al Pantheon. Ma all'estero le capitali non sono da meno: a Madrid sono previsti sconti per la visita al Prado, a Londra la salita allo Sky garden, a Berlino la visita del suggestivo parco a tema abbandonato.