Studiare a Pisa: alloggi, mense, biblioteche e vita studentesca

Vuoi immergerti in una realtà di studio stimolante, di profilo internazionale e d'eccellenza? Studiare a Pisa potrebbe essere la soluzione perfetta per te.

Studiare a Pisa: alloggi, mense, biblioteche e vita studentesca
getty-images

Studiare a Pisa: alloggi, mense, biblioteche e vita studentesca

Fonte: getty-images

Patria del Rinascimento e culla dei più grandi geni dell’arte e della letteratura, la Toscana ospita alcune tra le più prestigiose università a livello nazionale e internazionale. Oggi vi porteremo, in particolare, alla scoperta degli atenei della città di Pisa. L’ex repubblica marinara vanta infatti la presenza di istituti posizionati ai vertici di classifiche di livello mondiale come il Times Higher Education Young University Rankings. Studiare a Pisa vuol dire immergersi in un contesto dinamico e coinvolgente che si distingue per la sua eccellenza formativa e non solo. Anche i servizi agli studenti, come le mense, gli alloggi e le biblioteche sono rinomati per la loro altissima qualità. Scopriamo insieme tutti i plus di questa stimolante città universitaria.

 

Studiare a Pisa

Con offerte formative che vanno da Ingegneria a Medicina, da Biotecnologie Molecolari a Filosofia, da Filologia a Fisica, tre sono i principali atenei che rendono esclusivi i piani d’eccellenza degli atenei di Pisa:

Istituzione statale fondata nel 1343, l'Università di Pisa è l’ateneo che prende il nome dell’omonima città e che ospita oltre 8000 immatricolati ogni anno. Con 20 dipartimenti all’attivo, corsi di laurea triennali, magistrali e a ciclo unico, dottorati di ricerca, master e progetti MIUR di mobilità e cooperazione, l’Università di Pisa è uno dei tre fiori all’occhiello della città. Ben 141 sono i corsi di laurea proposti dall’università di Pisa che vanno dalle aree di agraria e veterinaria a scienze matematiche, fisiche e della natura, sino a medicina e chirurgia. 

Fondata da Napoleone con decreto del 18 ottobre 1810, come succursale della Ecole Normale Supèrieure di Parigi, la Scuola Normale Superiore è un istituto dal prestigio indiscusso e dal profilo internazionale. La sua lunga tradizione accademica vanta corsi strutturati in due classi principali: Scienze e Lettere e Filosofia e alumni celebri come Carlo Azeglio Ciampi e Giovanni Gentile. La Scuola Superiore Sant’Anna nasce invece nel 1987, ma ha origini che risalgono addirittura al Collegio Ferdinando I, fondato nel 1593, anche in questo caso si tratta di un istituto che si distingue per l’eccellenza nell’insegnamento e nella ricerca con oltre 100 progetti operativi all’attivo e più di 300 tra allievi e allieve dei corsi ordinari che vanno da Scienze Politiche a  Scienze Giuridiche da Ingegneria industriale e dell'Informazione a Medicina.

 

Biblioteche dove studiare a Pisa

Studiare a Pisa vuol dire anche avere la possibilità di entrare in contatto con un patrimonio bibliografico dal valore inestimabile e con servizi ideati ad hoc per gli studenti. 11 sono le biblioteche presenti in città oltre alle 15 del solo Sistema Bibliotecario di Ateneo dell'Università di Pisa. La biblioteca universitaria di Pisa con i suoi 1.400 manoscritti, rappresenta uno dei luoghi simbolo della cultura della città e ospita ogni giorno migliaia di studenti interessati sia alla consultazione del materiale che all’ottimo servizio di prestito interbibliotecario.

Per usufruire di avanzati strumenti di ricerca e risorse bibliografiche, dal lunedì al venerdì dalle ore 9 - 18 è aperta agli studenti la biblioteca della Scuola Superiore Sant’Anna che offre il servizio di nicchia OneSearch, un tool che consente preziose ricerche integrate. E che dire delle due sedi pisane della biblioteca de La Scuola Normale Superiore? Si tratta della sede Orologio-Carovana e Canonica in Piazza dei Cavalieri e della sede Capitano in Piazza del Castelletto 20 con possibilità di prestito locale, consultazione testi e stampe delle ricerche effettuate. Se siete immatricolati presso L’Università di Pisa, avete la possibilità di accedere in una delle biblioteche presenti nei 6 poli didattici come la biblioteca di Medicina veterinaria in Viale delle Piagge 2 o la biblioteca di filosofia e storia in Via Pasquale Paoli 9. Tutte le indicazioni su orari e giorni d’apertura sono presenti sul sito ufficiale d’ateneo.

Dove mangiare se studi a Pisa: le mense universitarie

Per la maggior parte degli studenti universitari, una delle occasioni di convivialità quotidiana è sicuramente quella legata alla pausa pranzo. A gestire il servizio mensa è l’Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana che mette a disposizione servizi di ristorazione sia per il pranzo che per la cena. Per accedere al servizio lo studente immatricolato deve presentare apposita domanda indicando la fascia ISEE.

A quel punto riceverà la carta dello studente che gli permetterà di usufruire dei pasti convenzionati. Discorso a parte meritano la Scuola Normale Superiore, i cui allievi ospitati nei collegi dell’istituto possono godere di vitto gratuito presso la mensa della residenza ospitante e la mensa della Scuola Superiore Sant’Anna che si trova presso la sede centrale della scuola e che fornisce, oltre al pranzo e alla cena anche la prima colazione.

Ascolta il podcast sull'orientamento universitario

Ascolta su Spreaker.

Alloggi per studenti a Pisa: residenze e student housing

E a proposito di collegi, diamo un’occhiata alle possibilità d’alloggio per gli studenti fuori sede a Pisa. Le alternative sono davvero tante. Chi viene ammesso a La Scuola Normale può vivere una vera e propria esperienza da collegiale grazie a borse di studio che danno accesso a una delle cinque strutture che ospitano ogni anno gli studenti più meritevoli. Le stanze di questi collegi variano da un minimo di 24 a un massimo di 110 e forniscono tutti i servizi più all’avanguardia.

Anche la Scuola Superiore Sant’Anna propone un modello di formazione collegiale e lo fa attraverso tre collegi situati al centro della città: Sede Centrale, A. Faedo e T. Terzani, in cui poter soggiornare gratuitamente dopo aver ottenuto una borsa di studio che comprende anche un contributo didattico integrativo. Per quanto riguarda le residenze universitarie, esse sono attribuite direttamente dalla Regione Toscana tramite il DSU che nella città di Pisa gestisce diverse opzioni in dieci differenti zone: da Don Bosco a San Cataldo, da Praticelli a Rosellini e non solo.




Alloggi privati a Pisa

Con un prezzo medio di circa 300 euro mensili per singola stanza, la città di Pisa non rientra nella top 10 delle città universitarie in cui è più costoso studiare.

I prezzi rientrano nella media nazionale e nel complesso gli alloggi privati sono qualitativamente superiori rispetto a quelli di altre città universitarie delle medesime dimensioni. Anche in questo caso sono gli istituti stessi a dare una mano agli studenti nella ricerca dell’alloggio perfetto. Sul sito dell’Università di Pisa ad esempio è presente una guida dettagliata per facilitare gli studenti in questo compito. Una chicca in più? Il portale housinganywhere, il sito ufficiale degli alloggi dell’Università che presenta una serie di soluzioni su misura per lo studente.

La vita studentesca di chi sceglie di studiare a Pisa

Arte, cultura, enogastronomia, la città di Pisa offre questo e molto altro agli studenti che decidono di iscriversi in uno dei prestigiosi atenei della città. Sono tanti i locali di musica dal vivo, i pub e i punti d’aggregazione per i giovani del posto e i fuori sede. E che dire della sua tradizione teatrale?

Teatro Nuovo, Teatro Il Canovaccio, Teatro Politeama, sono solo alcuni dei teatri della città e molti di loro offrono promozioni ad hoc per gli studenti, come lo speciale biglietto under 30 col 50% di sconto proposto dal Teatro Verdi. Cinema, workshop, festival, eventi letterari, fiere ed esposizioni artistiche contribuiscono a rendere Pisa una città culturalmente stimolante e affascinante.

Come muoversi a Pisa?

Pisa non essendo una metropoli è davvero semplice da girare e per raggiungere i punti strategici della città ci si può affidare a diverse soluzioni. Il metodo più green è sicuramente il moderno servizio di bikesharing promosso dal comune, con 200 biciclette disponibili e 24 stazioni sorvegliate 24 ore su 24. E che dire dei mezzi pubblici? A Pisa sono gestiti dalla CTT Nord Compagnia Toscana Trasporti che offre abbonamenti mensili urbani per gli studenti universitari a prezzi agevolati, in base alla fascia ISEE indicata sul modulo di richiesta.

Leggi altri contenuti sulle Città Universitarie

Un consiglio in più