Studiare a Palermo: alloggi, mense, biblioteche e vita studentesca

Tutto quello che devi sapere per studiare a Palermo: alloggi, mense, biblioteche e vita studentesca nella città della Sicilia

Studiare a Palermo: alloggi, mense, biblioteche e vita studentesca
getty-images

Studiare a Palermo: alloggi, mense, biblioteche e vita studentesca

Fonte: getty-images

Studiare a Palermo rappresenta un’occasione unica per vivere in una città vivace, colorata e piena di possibilità a due passi dal mare. Non a caso sono sempre più gli studenti che decidono di iscriversi ai corsi di questo Ateneo, attratti dalla ricca offerta formativa, dal clima straordinario di questo angolo della Sicilia e dalla possibilità di vivere un’esperienza fantastica.

Dove studiare a Palermo

Palermo è una città vivace e dinamica, che ospita una fra le migliori università d’Italia ossia l’Università di Palermo. Qui l’offerta formativa è ottima, il clima favorevole tutto l’anno e gli affitti decisamente più bassi rispetto al resto del Paese. All’interno dell’Università degli Studi di Palermo troviamo cinque scuole differenti che raggruppano le principali discipline: La Scuola di Scienze di Base e Applicate, La Scuola delle Scienze Giuridiche ed Economico-Sociali, La Scuola delle Scienze Umane e del Patrimonio Culturale, La Scuola di Medicina e Chirurgia e La Scuola Politecnica. L’Università inoltre è collegata a varie strutture culturali in cui svolgere attività divulgative e didattiche. Troviamo dunque l’Osservatorio astronomico Giuseppe Vaiana, la Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali “G. Scaduto”, in cui seguire corsi di perfezionamento per avvocati. Troviamo poi la SISSIS, ossia la Scuola Interuniversitaria Siciliana di Specializzazione all’Insegnamento Secondario, dedicata a chi desidera diventare insegnante, e Il Museo di paleontologia e geologia. Completano la lista il Museo dell’Istituto di Zoologia, l’Orto botanico di Palermo e il Museo Palazzo Steri.

Biblioteche dove studiare a Palermo

Le biblioteche sono il luogo perfetto per studiare a Palermo in cui preparare gli esami, realizzare ricerche e trovare testi utili. L’Università di Palermo conta una rete di biblioteche che sono raggruppate in cinque poli che corrispondono alle Scuole dell’Ateneo. Ogni biblioteca, a seconda dell’ambito disciplinare, offre risorse bibliografiche e servizi utili per lo studio, la didattica e la ricerca scientifica.

La Biblioteca Centrale è situata in Corso Vittorio Emanuele, proprio nel centro città, e custodisce un milione di libri, manoscritti e testi antichi. Moltissimi studenti universitari ogni giorno frequentano la biblioteca per studiare e fare una pausa sulla sua balconata. Il luogo d’altronde aiuta a concentrarsi e al tempo stesso è perfetto per incontrare altri studenti. L’Archivio di Stato invece ha due sedi: Catena e Gancia. Conserva tutta la documentazione degli uffici centrali della Sicilia. Con testi che consentono di ricostruire storie di nobili e religiosi, delle terre e degli antenati che hanno abitato queste zone.

Mense e punti ristoro a Palermo

A Palermo sono presenti numerosi servizi mensa per gli studenti che decidono di studiare presso l’Università. Le mene, che fanno parte del sistema ristorazione Ersu Palermo, si trovano a Santi Romano, proprio dentro la cittadella universitaria, a San Saverio, presso il Policlinico Universitario e a Piazza Casa Professoressa-Giurisprudenza. Sono presenti inoltre vari centri vicino alle residenze universitarie, ossia Casa del Goliardo, Shiavuzzo e Biscottari.

Il costo di un pasto varia a seconda della condizione dello studente. I vincitori di una borsa di studio hanno diritto a un pasto gratis, mentre per gli altri il pagamento è legato al reddito Iseeu. I costi comunque vanno da un minimo di 1,60 euro a un massimo di 5,80 euro.

Per accedere facilmente alla mensa universitaria è necessario utilizzare l’app yUniApp. Tramite l’applicazione si possono usare i diversi servizi, visionare gli ingredienti e il menù, ma anche prenotare i pasti e accedere alla possibilità del take away.

Alloggi universitari a Palermo

L’Università di Palermo offre numerose soluzioni abitative per chi desidera studiare in questa meravigliosa città. Fra i servizi più interessanti che possono essere utilizzati dagli studenti troviamo CasaUnipa in cui visionare tutte le proposte abitative, selezionate e valutate dal personale apposito. Lo staff di CasaUnipa inoltre è a disposizione degli studenti con uno sportello che si trova in viale delle Scienze, attivo tutti i giorni, dal lunedì al venerdì. Chi lo desidera può ottenere un tutoraggio dalla scelta dell’immobile sino alla definizione del contratto di locazione, con un supporto fondamentale in tutte le fasi

Troviamo poi il servizio abitativo di Ersu, l'Ente Regionale per il Diritto allo Studio Universitario di Palermo che mette a disposizione un bando di concorso per l’assegnazione d posti letto in apposite residenze universitarie. Infine troviamo Arces, il collegio universitario riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione, dell'Università e della Ricerca che offre servizi vitto e alloggio. Le strutture sono di alto livello qualitativo, con spazi dedicati allo studio e allo svago per gli studenti, ma soprattutto un progetto educativo integrativo rispetto a quello universitario.

Cosa fare e come muoversi a Palermo

Vivere a Palermo presenta tantissimi vantaggi. Fra gli elementi maggiormente a favore troviamo il costo degli affitti che risulta molto più basso rispetto al resto d’Italia. Il costo medio per una stanza singola infatti è pari a 190 euro al mese, mentre per una doppia si arriva a pagare circa 150 euro.

Dove vivere a Palermo se sei uno studente? La città è suddivisa in numerosi quartieri, ognuno con caratteristiche e personalità uniche. Fra i quartieri più apprezzati troviamo Alberghiera, una zona piena di colori e di vita in cui è situato il mercato Ballarò. Qui troviamo caffè all’aperto, locali, botteghe artigiane e piccoli ristoranti. Il quartiere più antico è invece Kalsa, pieno di storia con i suoi palazzi nobiliari, i vicoli e le chiese medievali. Chi apprezza un’atmosfera tranquilla invece può scegliere Mondello, quartiere costiero a pochi passi dal mare e con case in stile liberty. Infine poco fuori dal centro si trova Politeama, una zona ben collegata e tranquilla.

Muoversi a Palermo inoltre è semplicissimo. Il servizio di trasporto urbano con linee bus, gestito da AMAT, mette a disposizione 90 linee e ben due navette gratis per muoversi nel centro storico. Si tratta di Free Centro storico, che parte ogni 11 minuti da Porta Felice e collega il quartiere Kalsa, la zona della Cattedrale e Via Cavour.

Troviamo poi Free Express che connette il parcheggio Basile e Piazza Indipendenza.

Ascolta il podcast sull'orientamento universitario

Ascolta su Spreaker.

Leggi altri contenuti sulle Città Universitarie

Un consiglio in più